Lazio-Steaua Bucarest, Inzaghi tranquillo: “So che possiamo fare bene”

Lazio-Steaua Bucarest, Inzaghi tranquillo: “So che possiamo fare bene”

L’allenatore dei biancocelesti è sereno in vista della sfida contro i rumeni e individua chi potrebbe essere il giocatore decisivo: “Può essere la partita di Felipe Anderson”

Conferenza stampa della vigilia per Simone Inzaghi. L’allenatore della Lazio ha presentato la sfida di Europa League contro lo Steaua Bucarest, avversaria capace di trionfare per 1-0 nella gara di andata.

Sulla sfida di domani: “Il risultato dell’andata ci penalizza, lo sappiamo, ma siamo anche consapevoli di saper segnare più di un gol. A volte siamo riusciti anche a realizzare tre reti in una sola partita, ma dobbiamo essere equilibrati in campo e non subire nulla”.

Sulla formazione: “Ho detto ai ragazzi che dobbiamo pensare a una partita per volta. L’anno scorso abbiamo fatto molti sacrifici per arrivare in Europa League, quindi faremo di tutto per passare. Cercherò di schierare la migliore formazione possibile, ne ho una in mente ma devo vedere come hanno recuperato i ragazzi dalla partita di lunedì col Verona. Può essere la partita di Felipe Anderson, ma può essere anche la partita di Immobile o Caicedo: abbiamo bisogno dei nostri attaccanti”.

Sullo Steaua: “Loro sono molti organizzati, a Bucarest non hanno pensato solo a difendersi, hanno giocatori di qualità, dovremo stare attenti. Allo stadio ci saranno più di 10mila rumeni, per questo speriamo che i nostri tifosi, come stanno facendo, riempiano lo stadio e si facciano sentire più dei loro”.

Sulle possibilità di qualificazione: Sono tranquillissimo e sereno. Lo ero anche prima della partita col Verona perché la Lazio a Bucarest ha fatto bene. Creando tanto prima o poi la palla entra. Ci sono partite stregate come l’andata con la Steaua o il primo tempo con il Verona, ma so che possiamo fare bene”.

Tutto su Lazio-Steaua: orario, probabili formazioni e dove vederla