Serie A, tutto su Torino-Juventus: orario, probabili formazioni e dove vederla

Serie A, tutto su Torino-Juventus: orario, probabili formazioni e dove vederla

Tutto quello che c’è da sapere sulla sfida tra granata e bianconeri, il derby della Mole. Come arrivano le squadre, i precedenti e le statistiche

Torna il Derby della Mole, ma questa volta all’ora di pranzo. La gara è fondamentale per entrambe le squadre, e quindi delicatissima. Questo è il match che il Torino aspetta per tutta la stagione, e la Juventus lo sa. Sarà senza dubbio una partita equilibrata, fra due squadre che vogliono vincere. I granata inseguono l’obiettivo Europa League, forti del ritorno al gol del “Gallo” Belotti. I bianconeri, invece, non possono permettersi di perdere punti preziosi dal Napoli, che ha una gara molto agevole: in casa contro la Spal.

Come arriva il Torino

Con l’arrivo di Mazzarri, i granata hanno ottenuto 3 vittorie e 2 pareggi in 5 partite. Sia mentalmente che fisicamente il Toro sta bene, ed è pronto ad affrontare la Vecchia Signora al meglio. Gli infortunati sono quasi tutti recuperati, ed è tornato al gol anche il “Gallo” Belotti. Il nuovo tecnico ha ridato grande entusiasmo all’ambiente e alla squadra. L’ex allenatore del Napoli ha messo in campo la sua formazione, schierando gli uomini di cui si fida: tutti a Torino – sponda granata – vogliono un altro derby rispetto a quello di Coppa Italia.

Come arriva la Juventus

I bianconeri devono riprendersi al più presto dal pareggio in Champions League contro il Tottenham. Nelle ultime 15 partite ufficiali, la Vecchia Signora aveva subito soltanto un gol: quello di Caceres contro l’Hellas. Ieri sera, invece, i padroni di casa ne hanno incassati 2 in soli 90 minuti. Allegri dovrà esser bravo a resettare tutto e a lavorare sulla testa dei suoi giocatori. Adesso c’è infatti un’altra partita importante da affrontare, e il contraccolpo potrà farsi sentire – sia fisicamente che mentalmente.

Orario partita e dove vederla

La gara dell’Olimpico tra Torino e Juventus si giocherà domenica 18 febbraio alle 12.30. La partita sarà trasmessa sia sulla piattaforma Sky, quindi i canali Sky Sport 1 (201), Sky Supercalcio (206) e Sky Calcio 1 (251) sia su quella Premium, ovvero sul canale Premium Sport (370). Per tutti gli abbonati sarà possibile assistere al match anche in streaming tramite i servizi SkyGo e Premium Play.

Probabili formazioni

Mazzarri sembra fortemente intenzionato a riconfermare in blocco gli 11 che hanno battuto l’Udinese. Difesa a 4 di esperienza davanti a Sirigu, e centrocampo a 3 con Obi, Rincon e Baselli. Davanti ancora panchina per Ljajic: dentro i soliti Iago Falque, Belotti e Niang. Maggiori problemi invece per Allegri. In difesa, oltre all’assenza di Howedes, non ci sarà neanche Barzagli, che per un problema muscolare ha dovuto dare forfait anche contro il Tottenham. Out anche Lichtsteiner, conferma per De Sciglio. A sinistra invece spazio per Asamoah, che rileva Alex Sandro. A centrocampo dovrebbe stringere i denti Khedira, che affiancherà Pjanic e Marchisio. Davanti, insieme ad Higuain e all’acciaccato Mandzukic, ci sarà uno tra Bernardeschi e Douglas Costa. Ritorna probabilmente tra i convocati Dybala, che andrà però in panchina.

Torino (4-3-3): Sirigu, De Silvestri, N’Koulou, Burdisso, Molinaro; Obi, Rincon, Baselli; Iago Falque, Belotti, Niang All. Mazzarri

Juventus (4-3-3): Buffon; De Sciglio, Chiellini, Benatia, Asamoah; Khedira, Pjanic, Marchisio; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic All. Allegri

Consulta tutte le probabili formazioni del prossimo turno di Serie A

Precedenti e statistiche

Le ultime due sfide tra Torino e Juventus si sono giocate in casa dei bianconeri, la prima in campionato e la seconda in Coppa Italia: il bottino complessivo è di 6 gol realizzati dalla Vecchia Signora e nessuno dal Toro. In casa granata sono 71 i derby della Mole: 19 volte ha vinto il Torino, 29 la Juventus e 23 invece sono stati i pareggi. Per domenica probabile ipotizzare una vittoria di una delle due le squadre, visto che l’ultimo pareggio risale alla stagione 2001/2002: in quella famosa gara, a Trezeguet risposero Ferrante e Cauet. Ad un minuto dalla fine, però, Maresca realizzò la clamorosa rete del pareggio.