UFFICIALE, la Lega di Serie A assegna i diritti TV 2018/2021 alla spagnola Mediapro

UFFICIALE, la Lega di Serie A assegna i diritti TV 2018/2021 alla spagnola Mediapro

Beffata la concorrenza delle concorrenti tra le quali Sky, che non ci sta e promette battaglia. I dettagli della vicenda

Con una nota pubblicata la Lega di Serie A, è stato reso noto che i diritti tv per la trasmissione delle partite del massimo campionato italiano, per il triennio 2018/2021, sono stati assegnati al gruppo spagnolo Mediapro. L’emittente iberica avrebbe offerto 1.000 euro in più del minimo richiesto, dopo un’offerta iniziale di 950 milioni di euro più royalties a fronte delle proposte di Sky e Mediaset non ritenute soddisfacenti. Ecco il comunicato della Lega.

“L’Assemblea della Lega Serie A, riunitasi alle ore 11.30 per l’apertura della busta presentata alle ore 9.36 di oggi per il Pacchetto Global dall’intermediario indipendente Mediapro, ha verificato che l’offerta depositata, pari a 1.050.001.000 euro, è superiore al prezzo minimo richiesto dall’Invito ad Offrire e conseguentemente procederà alla comunicazione all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, come previsto dall’Invito stesso ai fini dell’assegnazione dei diritti in oggetto”.

Ed è proprio l’emittente satellitare di Rupert Murdoch a non aver accettato il colpo, diffidando la stessa Lega di Serie A dall’assegnare i diritti TV per il triennio 2018-2021 a MediaPro. Secondo un documento inviato dai legali di Sky, il gruppo audiovisivo spagnolo, pur avendo presentato un’offerta per il bando rivolto esclusivamente agli intermediari indipendenti, non opererebbe come tale ma come un vero e proprio operatore della comunicazione. Dalle prime avvisaglie, la battaglia sembra essere solo all’inizio.

Consulta anche: