Roma, Monchi sul mercato: “Under scommessa vincente, Dzeko importante per noi”

Roma, Monchi sul mercato: “Under scommessa vincente, Dzeko importante per noi”

Il direttore sportivo giallorosso fa il punto sull’evoluzione della rosa di Eusebio Di Francesco in generale e su alcuni nomi in particolare

Il direttore sportivo della Roma Monchi torna a parlare di calciomercato e lo fa alla radio spagnola Cadena Ser. Un’intervista nella quale si traccia un bilancio di questo suo primo anno in giallorosso. E in particolare, dopo aver fatto il punto sulle operazioni in entrata e uscita che l’hanno visto come principale responsabile, Monchi parla di alcuni elementi chiave dello scacchiere di Eusebio Di Francesco. Si tratta di Cengiz Under, acquisto azzeccato e di prospettiva, Edin Dzeko, da possibile partente a uomo imprescindibile, e Alisson, oggetto del desiderio di diversi club. Ecco le sue dichiarazioni.

Sul suo operato: “La base della rosa precedente era piuttosto importante. La squadra dell’anno scorso è arrivata seconda, e siamo riusciti a mantenere l’80% di quella rosa. Sono andati via Salah, Paredes, Rudiger e Mario Rui, ma sono rimasti giocatori importanti come Dzeko, Nainggolan, Strootman, Manolas, De Rossi, Perotti ed El Shaarawy. Era complicato provare a completare la rosa: abbiamo provato a trovare alternative a questi giocatori. In linea generale sono soddisfatto del lavoro svolto, ma penso anche che non esista una pianificazione perfetta. Possiamo certamente migliorare. Viviamo il presente, ma allo stesso tempo costruiamo il futuro”.

Su Under: “Tutti i calciatori che sono arrivati quest’anno li ho scelti io. Sono arrivato a Roma a fine aprile dello scorso anno, e tutto ciò che è stato fatto da quel momento è stato deciso dal mio staff. Cercando profili nei ruoli in cui avevamo bisogno, sapevamo che c’era questo giovane che, venendo dalla Turchia, avrebbe avuto problemi di adattamento con la lingua e per altre cose che avrebbero avuto bisogno di tempo, però eravamo perfettamente consapevoli del fatto che avesse qualità. Siamo contenti, ma credo che ci siano ancora ampi margini di crescita. Ha 20 anni, è appena arrivato nel calcio italiano e può essere un giocatore importante per il futuro della Roma“.

Su Alisson: “Ora che ho la fortuna di viverlo quotidianamente, posso dire che è in una condizione incredibile e sta ottenendo dei risultati fantastici. Non so dire se sia il migliore al mondo, però è sicuramente un portiere di altissimo livello. Non per nulla è il titolare della nazionale brasiliana e della Roma. Sono contento che sia qui con noi”.

Su Dzeko: “L’offerta del Chelsea per lui c’è stata, posso confermarlo, ma è anche vero che l’unica cosa che abbiamo fatto è stato ascoltare l’offerta, valutarla e studiarla. Poi ci siamo confrontati anche col giocatore e l’operazione non ci ha soddisfatto. Per noi Edin è importante, ci ha dato tanto in passato e che ci sta dando tanto anche ora. Come ho detto in Italia, il direttore sportivo durante il mercato deve ascoltare le offerte, valutarle e poi accettarle o rifiutarle, e in questo caso non c’erano delle condizioni soddisfacenti”.

Consulta anche:

💊 Pillola di Fanta 

Cengiz Under è stato acquistato in estate dalla Roma come sostituto di Mohamed Salah, partito in direzione Liverpool. Il giovane turco, dopo un breve periodo di ambientamento, si è preso di prepotenza e a suon di gol (5) il suo posto nell’undici titolare. Certamente la strada da fare è molta, ma sotto la guida di un tecnico competente come Di Francesco l’auspicio di Monchi si realizzerà quasi certamente. ASTRO NASCENTE