Sampdoria, Viviano incubo dei rigoristi: in Europa nessuno come lui

Sampdoria, Viviano incubo dei rigoristi: in Europa nessuno come lui

Il poker subito contro il Crotone non inficia l’ottima stagione vissuta dal numero uno doriano, soprattutto nel face to face dagli undici metri

Nonostante il poker subito a Crotone la Sampdoria sta vivendo una stagione davvero ottima e punta con decisione a un posto in Europa League. E uno dei principali artefici di questa ottima annata è certamente Emiliano Viviano. Il numero uno blucerchiato ha infatti consolidato ieri la sua leadership in una speciale classifica, quella dei para-rigori. Col penalty respinto a Trotta ieri pomeriggio, Viviano ha fatto 4 su 5 in stagione, raggiungendo una quota dell’80% di tiri dagli undici metri neutralizzati. Rodriguez del Milan, Politano del Sassuolo e Florenzi della Roma le altre vittime.

Non solo in Serie A, ma addirittura anche in Europa, nessuno ha fatto meglio di lui. Nel nostro campionato l’ex portiere di Bologna, Brescia, Palermo e Inter è inseguito da Cragno (quota 2), Bizzarri e Cordaz (2 rigori non subiti ma solo uno parato). All’estero, invece, si posizionano dietro di lui Ulreich del Bayern Monaco (3 penalty respinti) e diversi altri nomi sempre a quota due,tra i quali Lopes del Lione, Navas del Real Madrid, Oblak dell’Atletico Madrid e Neto del Valencia. Questo primato, con lo stesso numero di rigori parati, è stato già raggiunto da Viviano appena due stagioni fa, in coabitazione con Diego Alves, allora portiere del Valencia. E con 11 partite da disputare ancora, tutto può accadere.

Il rendimento in ottica rigoristica è ottimo, globalmente parlando un po’ meno, complice gli ultimi alti e bassi della squadra. Viviano continua a mantenere una media voto di 6,17, con 26 reti totali e 2 ammonizioni subite in campionato e 4 clean sheet, regalando quindi diverse gioie a Marco Giampaolo e a tutti i fantallenatori che hanno puntato su di lui. Arrivato ormai a 33 anni, il numero uno doriano si può dire che abbia davvero raggiunto la piena maturità, e con l’obiettivo Europa più vivo che mai, da qui a maggio ci sono da aspettarsi davvero grandi cose da lui.

Consulta anche:

💊 Pillola di Fanta 

L’unico giocatore che ha segnato a Viviano in stagione su calcio di rigore è Gonzalo Higuain, nel 3-2 finale per la Samp. Un giocatore, l’argentino, che in carriera ne ha sbagliati ben 7 su 26 totali, 5 in Serie A, e alcuni di questi piuttosto importanti, come quello che regalò alla Lazio nello scontro diretto, quando era a Napoli, l’accesso ai preliminari di Champions League. “Nino non aver paura di sbagliare un calcio di rigore, non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”, diceva De Gregori, ma di certo il Pipita dovrà allenarsi di più in tal senso e fare di meglio per evitare di rovinare un’ottima carriera e lasciarsi sfuggire trofei per un tiro dagli undici metri. CECCHINO FALLIBILE