Udinese, Oddo senza mezze misure: dopo l’exploit ora i friulani sono in crisi

Udinese, Oddo senza mezze misure: dopo l’exploit ora i friulani sono in crisi

La squadra friulana dopo le cinque vittorie consecutive colleziona cinque sconfitte di fila: il giovane allenatore ha però un importante alibi

L’Udinese ha centrato il pokerissimo. Dopo le sconfitte con Torino, Roma, Sampdoria e Juventus è arrivato anche il ko contro il Sassuolo. Cinque gare senza punti per la squadra friulana, che negli ultimi dieci turni ha raccolto solamente un successo e tre pareggi. Nel periodo ha fatto peggio solamente il Chievo, una vittoria ed un pareggio. La 12^ posizione lascia comunque relativamente tranquilli i tifosi bianconeri: difficile immaginare un exploit delle squadre in zona salvezza tale da mutare così tanto gli equilibri.

 

Obiettivo salvezza dunque raggiunto, con buona pace dei tifosi bianconeri che ad un certo punto sognavano addirittura l’Europa League. Merito del mister Massimo Oddo, che dopo il suo arrivo era stato capace di trovare – durante il mese di dicembre – cinque vittorie consecutive. Un’Udinese in cui spiccava soprattutto il talento di Barak, quattro centri in cinque gare dopo l’insediamento del tecnico ex Pescara.

Proprio il centrocampista ceco è il simbolo della crisi dell’Udinese: nel 2018 il classe 1994 non ha ancora trovato la rete. Ma più in generale è tutta la squadra che non riesce più a segnare. Dopo il 2-1 di Bologna (ultima delle cinque vittorie consecutive) sono state solamente sei le marcature in dieci giornate. Ma è andando ad analizzare queste sei reti che si scopre quanto la squadra di Oddo sia davvero in crisi.

I giocatori dell’Udinese che sono andati in rete nel nuovo anno sono Samir, Fofana e Behrami. Tre gol peraltro piuttosto casuali, senza un’azione manovrata. La restante metà delle marcature friulane sono autogol. Contro il Milan in casa e nelle trasferte di Verona contro il Chievo e di Genova contro la Samp. È questo dato che evidenzia come il vero problema dell’Udinese non sia Oddo, bensì la mancanza di attaccanti.

L’unico attaccante in rosa che può al momento garantire affidabilità è Lasagna. Il suo infortunio è stato la svolta in negativo per la stagione bianconera. Maxi Lopez e Perica, chi per un motivo chi per l’altro, non sono adatti per fare i titolari in Serie A. Infatti l’Udinese non gioca peggio di quando vinceva. Semplicemente non riesce a segnare perchè né l’argentino (un gol ogni 747 minuti in questo campionato) nè Perica (un gol ogni 628 minuti) possono garantire un sufficiente rendimento sotto porta. E su questo Oddo ci può fare poco. Ci dovrà lavorare la società, che sembra aver capito la situazione: già acquistato infatti per il prossimo anno Felipe Vizeu, giovane punta del Flamengo.