Berlusconi spara: “Ricomprerò il Milan”

Berlusconi spara: “Ricomprerò il Milan”

L’ex presidente rossonero ha aperto ad una clamorosa possibilità: potrebbe tornare il proprietario del Milan dopo un anno dalla cessione a Yonghong Li

Clamorosa novità in arrivo sul fronte Milan. L’ex presidente rossonero, Silvio Berlusconi, ha aperto ad un possibile suo ritorno in società, dopo un solo anno dalla cessione del club a Yonghong Li. Queste le sue parole: “Il motivo per il quale molti elettori non mi hanno votato è perché ho venduto il Milan. In molti mi fermano per strada chiedendomi perché ho venduto la squadra a chissà chi e mi rimproverano per le scarse condizioni in cui versa la società. Confesso che, se le cose dovessero continuare così, andrà a finire che ricomprerò il Milan”.

Parole sicuramente importanti che danno vita a degli scenari impensabili fino a poco tempo fa. La cessione a Yonghong Li del club rossonero, avvenuta nell’aprile del 2017, sembrava la fine definitiva dell’avventura di Berlusconi come presidente del Milan. Con la nuova proprietà cinese il club milanese avrebbe dovuto svoltare, come risultati e anche come “vendibilità” del marchio nei mercati di tutto il mondo.

Condizioni che però non si sono realizzate. In moltissime occasioni è stata messa in dubbio la credibilità di Yonghong Li, con la naturale conseguenza dell’innalzamento di molte nubi sul futuro societario. Così come una proprietà non esattamente limpida, anche la squadra ha spesso deluso. Risultati molto negativi, addirittura disastrosi prima dell’arrivo di Gattuso. Con l’arrivo in panchina del nuovo tecnico, al posto di Montella, le cose sono sicuramente migliorate, ma non abbastanza per salvare una stagione quasi fallimentare. Un dato in particolare sottolinea come il Milan, invece di andare avanti, sia andato indietro: i punti in classifica, dopo 34 giornate dell’anno scorso, erano cinque in più rispetto a quelli di quest’anno. Tutte condizioni che hanno spinto Berlusconi a pensare ad un possibile riacquisto della società rossonera.