Fantacalcio, top&flop 32^ giornata: Diabaté da sogno, per Viviano malus prevedibili

Fantacalcio, top&flop 32^ giornata: Diabaté da sogno, per Viviano malus prevedibili

Questi i tre migliori e i tre peggiori della 32^ giornata: Diabaté inguaia Consigli, Viviano non riesce a smentire i cattivi presagi

TOP

CHEICK DIABATE

Il rendimento dell’attaccante del Benevento in queste ultime settimane è clamoroso: tre doppiette di fila per l’attaccante maliano che non ne vuole proprio sapere di fermarsi. La salvezza della squadra campana resta una missione quasi impossibile, con il riscatto di Diabatè (ora in prestito dall’Osmanlispor) che diventerebbe molto complicato in caso di retrocessione. Difficile, però, che l’esperienza del centravanti in Italia termini a giugno: un giocatore così farebbe comodo a molte squadre del nostro campionato. VOTO 7,5 (+6)

MATTEO POLITANO

Ecco tra i top l’altro grande protagonista di Benevento-Sassuolo. Così come per Diabaté anche per Politano questo è un momento d’oro: dopo aver trovato tre reti nelle prime 29 giornate l’attaccante del Sassuolo è andato in gol cinque volte negli ultimi quattro match. Chissà che le dichiarazioni di De Laurentiis (“28 milioni per lui sarebbe stato come buttare i soldi”) non l’abbiano motivato particolarmente. VOTO 7 (+6)

DOUGLAS COSTA

Difficile inserire un giocatore che non ha segnato tra i top al fantacalcio. La particolarità di questa giornata (solamente 13 le reti segnate) e la prestazione eccezionale del brasiliano rendono possibile questa anomalia. Tre assist, uno più bello dell’altro, per regalare alla Juventus un successo fondamentale contro la Sampdoria. L’esterno ex Bayern, dopo un inizio di campionato balbettante, sta prendendo in mano la squadra bianconera nel momento più importante della stagione. VOTO 8 (+1,5)

FLOP

EMILIANO VIVIANO

Prevedibile la presenza del portiere blucerchiato tra i flop della giornata, visto che l’avversario della Sampdoria era la Juventus. Ancora una volta la squadra di Giampaolo subisce una pesante sconfitta contro una big: non bisogna andare troppo lontano per trovarne un’altra, lo 0-5 in casa contro l’Inter. Il 3-0 subito allo Stadium è la conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, che Viviano non va schierato nelle partite in trasferta (soprattutto contro le grandi squadre). VOTO 5,5 (-3)

ANDREA CONSIGLI

Dopo l’eccezionale prestazione contro il Milan ci si aspettava sicuramente di più dal portiere dei neroverdi. Invece, in casa contro l’ultima classifica – che non aveva ancora raccolto un punto nelle partite in trasferta – il portiere ex Atalanta ha incassato due reti dallo scatenato Diabaté. La squadra di Iachini non incassava almeno due reti dal 25 febbraio, 0-3 contro la Lazio, nonostante nel frattempo ci fossero stati impegni difficili (come il match con il Napoli). VOTO 6 (-2)

STEFAN RADU

Nei derby tra Roma e Lazio il cartellino rosso è sempre in agguato. Questa volta è toccato a lui, espulso a pochi minuti dal termine dall’arbitro Mazzoleni. La sanzione disciplinare ha coronato una prestazione non esaltante, con il rumeno che molto spesso è andato in difficoltà contro gli attaccanti avversari: in una partita ben giocata dalle difese il vero flop è stato lui. VOTO 5 (-1)