Juventus-Napoli, Sarri: “Ora è tutto nelle loro mani. Dito medio? Non ce l’ho con i tifosi bianconeri”

Juventus-Napoli, Sarri: “Ora è tutto nelle loro mani. Dito medio? Non ce l’ho con i tifosi bianconeri”

Al termine della gara contro la Juventus, ha parlato il tecnico del Napoli Maurizio Sarri

Il primo posticipo della 34^ giornata di Serie A ha visto il Napoli battere la Juventus per 1-0 grazie al gol di Koulibaly al 90′. Vittoria doppiamente importante per i partenopei, che oltre ad avvicinarsi ad un punto dalla Juventus, hanno ottenuto anche la prima vittoria di sempre all’Allianz Stadium. Al termine del match – ai microfoni di Rai Sport – ha parlato il tecnico del Napoli Maurizio Sarri: “A questo punto è giusto festeggiare perchè abbiamo vinto in uno degli stadi più difficili d’Europa e abbiamo dato soddisfazione ai nostri tifosi. Poi finisce lì, la Juve è sempre davanti ed è tutto nelle loro mani. La soddisfazione di vedere la gente felice questa notte ce la siamo tolta. La Juve è una squadra che veramente dà l’impressione di mangiarti vivo e alla fine ci perdi quasi sempre. È difficile venire qui a fare la propria partita, imporre il proprio gioco e non esporsi alle loro giocate. I ragazzi sono stati molto bravi a tenerli lontanissimi dalla nostra area per tutta la partita. Quando ho capito di poter vincere? La sensazione l’ho avuta alla fine del primo tempo quando sembravano in difficoltà. Ero più preoccupato dopo quando hanno iniziato a giocare con i tre centrocampisti ed era più difficile per noi“.

La lotta scudetto adesso è più aperta che mai, ma dipende dalla Juventus: “La Juventus è una squadra che negli ultimi sette anni ha vinto l’80% delle gare e noi si va a Firenze, stadio dove nella mia gestione non abbiamo mai vinto. Il calendario lo guardo fino ad un certo punto. Avevamo detto che avendo raggiunto il secondo posto aritmetico avremo cercato di divertirci e lo stiamo facendo. Cercheremo sicuramente di giocare al 101% fino all’ultima partita, poi è chiaro che è tutto nelle loro mani. So che sono davanti e loro hanno una percentuale di vittoria impressionante e non è facile che perdano punti“.

In chiusura, sul dito medio rivolto ai tifosi bianconeri: “Io non mi permetterei mai di insultare una persona perchè tifosa della Juve. Io ho mandato a quel paese un gruppo di persone che ci ha sputato e insultato perchè napoletani. Io ce l’avevo con quelle persone e non con i tifosi della Juve nel 99% dei tifosi. Sarei anche sceso dal pullman perchè se uno mi sputa e mi insulta perchè napoletano, parola usata come un insulto, meritva che scendessi dal pullman ma la Juve e i suoi tifosi non c’entrano nulla“.

Juventus-Napoli 0-1, le pagelle: Koulibaly sontuoso, Dybala impalpabile

💊 Pillola di Fanta

Grazie al quinto sigillo in questo campionato, Kalidou Koulibaly ha regalato tre punti molto importanti al Napoli. Il difensore senegalese sta portando a termine la sua migliore stagione da quando veste l’azzurro, che potrebbe coincidere anche con lo scudetto. In caso di vittoria finale, gran parte del merito sarebbe proprio del gigante senegalese. SICUREZZA