Sampdoria-Bologna, Giampaolo non demorde: “La squadra c’è, continuiamo a lottare”

Sampdoria-Bologna, Giampaolo non demorde: “La squadra c’è, continuiamo a lottare”

Il tecnico blucerchiato fa il punto sulla condizione dei suoi giocatori ed espone la ricetta per far bene in queste ultime partite

Marco Giampaolo presenta in conferenza stampa il match casalingo della sua Sampdoria contro il Bologna. Motivazioni certamente diverse per le due squadre, ma il tecnico blucerchiato pretende la massima concentrazione e il massimo impegno da tutti i giocatori, con l’obiettivo di centrare un posto nella prossima Europa League. Ecco le dichiarazioni di Giampaolo.

Sul match contro i rossoblu: “Bisogna essere motivati. È una partita importante, quasi fondamentale, e sottolineo quasi perché nel calcio non si sa mai. Dobbiamo vincere, far valere la differenza di motivazioni. Non che il Bologna non ne abbia, ma qualche differenza ci deve pur essere. L’obbligo della vittoria non è un peso. Dobbiamo giocare per vincere come abbiamo sempre fatto, deve essere il nostro obiettivo. Dovremo avere pazienza, velocità di manovra, pulizia tecnica e bravura nelle transizioni. Loro hanno qualità, non buttano la palla, sanno ripartire. È una squadra che ha alternato grandi prestazioni ad altre meno importanti. Non sai mai cosa aspettarti, però ha qualità.  Contiamo di chiamare a raccolta tutti i nostri tifosi: credo che questo sia il momento più importante, in cui c’è da stare più vicini, uniti ed entusiasti”.

Sulla partita persa contro la Juventus: “Con la squadra siamo stati chiari, avevo già detto che ci saremmo giocati la partita di Torino al meglio delle nostre possibilità e ci giocheremo quella di domani altrettanto. Alla fine, poi, è stata più dispendiosa del previsto a livello mentale e fisico. Avevo fatto questa valutazione subito dopo la partita, poi i numeri me lo hanno confermato. Non è stata tra le partite più intense e dispendiose di questo campionato, anche se è vero che torneremo in campo dopo tre giorni. Dobbiamo recuperare a livello mentale, stamattina i ragazzi mi sono piaciuti e sono fiducioso”.

Sulla condizione della squadra: “Questa mattina abbiamo analizzato diverse partite: non è che manchi brillantezza e incisività, ma alcuni concetti non li esprimiamo in maniera nitida, e non dipende solo dagli attaccanti. Abbiamo lavorato su questo, è questione di copertura degli spazi e dei tempi. A livello difensivo non stiamo facendo male, neanche a Torino. È questione di centimetri, sono particolari che l’avversario evidenzia. Poi vanno contestualizzati i tre gol. Abbiamo fatto male con l’Inter o a Crotone, non nelle ultime partite”.

Sulla formazione: “Schiererò una squadra diversa da quella che ha giocato a Torino. Qualche giocatore lo cambierò, poi quella di Roma è una partita a sé, ci penseremo da dopodomani. Nella mia programmazione c’è l’idea di contestualizzare le formazioni in considerazione delle partite con Juventus e Bologna”.

Tutto su Sampdoria-Bologna: orario, probabili formazioni e dove vederla

La lista aggiornata con tutti i convocati delle 20 squadre di Serie A