Sassuolo-Fiorentina, Pioli caparbio: “Ultimo sforzo per un traguardo meritato. Badelj sta recuperando”

Sassuolo-Fiorentina, Pioli caparbio: “Ultimo sforzo per un traguardo meritato. Badelj sta recuperando”

Il tecnico viola sprona i suoi a distribuire le ultime energie in maniera congrua al raggiungimento di un posto in Europa League

Stefano Pioli presenta in conferenza stampa la sfida in trasferta della sua Fiorentina contro il Sassuolo, valida per la 34^ giornata di Serie A. Il tecnico viola archivia la rocambolesca sconfitta contro la Lazio e guarda avanti, facendo la conta degli uomini a disposizione e spronandoli a fare un ultimo sforzo per il raggiungimento di un posto nella prossima Europa League. Ecco le dichiarazioni di Pioli.

Sulla sfida persa contro la Lazio: “È stata una partita particolare. Mancano sempre meno giornate alla fine del campionato e quella di domani sarà fondamentale. I biancocelesti hanno sfruttato alcuni errori che abbiamo commesso, ma abbiamo messo anche grande ritmo in campo. Il Sassuolo sta bene, ha trovato sia la compattezza che i risultati ma se giocheremo come sappiamo potremo fare bene. Viviamo un momento in cui le energie iniziano a mancare, ma dobbiamo stringere i denti perché le prossime cinque partite ci diranno come sarà stata la nostra stagione”.

Sui singoli: Veretout può ancora migliorare. Ha 25 anni ed è alla sua prima stagione in Italia. Lo utilizzo anche un po’ di più in costruzione ma riesce comunque a inserirsi. Deve continuare così e mi piace molto la sua tenacia e voglia di sradicare palloni agli avversari. Dragowski è entrato in una situazione non facile contro la Lazio, è un ottimo portiere e domani farà sicuramente una bella prestazione. Badelj sta meglio, lavora con più continuità e con più ritmo. Il suo infortunio è fastidioso, ma sta migliorando. La prossima settimana sarà decisiva per capire quando potrà tornare. Spero di averlo contro il Napoli. Saponara, se giocherà dal 1′, sarà il capitano. La fascia è una cosa significativa da portare, è un onore e un orgoglio. Chi la indossa deve saperla portare, e Riccardo saprebbe cosa fare. Pezzella non ci sarà e la sua assenza peserà anche se abbiamo altri giocatori all’altezza”.”.

Sulle voci di mercato che vedono coinvolti i giocatori viola: “Io li vedo vogliosi di proseguire con noi, ma il mercato è imprevedibile. Mi piacerebbe tanto lavorare anche l’anno prossimo con questa squadra, ma non ci faremo condizionare solo dai sentimenti perché vogliamo anche migliorare“.

Sulla tattica: “Mi voglio concentrare sulle situazioni dei quattro gol subiti. I primi due sono palle inattive e sul calcio d’angolo dovevamo coprire meglio. Nel terzo e quarto gol sono stati errori di concetto, non abbiamo difeso con la giusta mentalità. C’erano tanti giocatori sotto palla ma posizionati male. Dobbiamo stare più attenti, domani cercheremo di fare meno errori”. 

Sulla posizione della Fiorentina rispetto alle altre avversarie per l’Europa: Ce la meriteremmo per tutto il lavoro fatto e le situazioni che abbiamo vissuto. Siamo partiti dal niente e tutti noi sappiamo quanto siamo stati toccati da ciò che è successo. La squadra deve sentire di poter ottenere qualcosa di importante, abbiamo fatto un grande lavoro dall’inizio di luglio. Sarà dura sicuramente ma siamo forti e abbiamo una bella capacità”.

Tutto su Sassuolo-Fiorentina: orario, probabili formazioni e dove vederla

💊 Pillola di Fanta 

Dopo 8 risultati utili e 6 vittorie consecutive, la Fiorentina si è dovuta arrendere alla Lazio di Inzaghi dopo una partita combattutissima. Tuttavia il rendimento della squadra di Pioli resta tra i migliori della Serie A nel 2018, e se i giocatori riusciranno a dare il massimo nelle ultime cinque, e sperando in passi falsi delle dirette avversarie, l’obiettivo Europa League non sarebbe certamente un’utopia. ALL’ARREMBAGGIO