Fantacalcio, la classifica delle migliori accoppiate assist-gol della Serie A 2017/2018: comandano Perisic e Icardi

Fantacalcio, la classifica delle migliori accoppiate assist-gol della Serie A 2017/2018: comandano Perisic e Icardi

I due attaccanti hanno trovato un’intesa assist-gol tale da trascinare l’Inter alla conquista di un posto in Champions League, anche grazie all’apporto di un altro nerazzurro

Con la fine del campionato di Serie A, e quindi della stagione di fantacalcio, arriva anche il momento dei bilanci finali. In particolare, in fase realizzativa, sono diversi i giocatori che si sono distinti con i propri gol e i propri assist. E alcuni di questi hanno stabilito la cosiddetta intesa vincente, finalizzando le azioni con successo in più di un’occasione. In questa speciale classifica l’Inter la fa da padrona, con la coppia Perisic-Icardi che ha trasformato le proprie azioni in gol in sette circostanze, e al terzo posto si colloca la coppia Candreva-Icardi, con 4 combinazioni assist-gol vincenti. Ecco la classifica delle migliori accoppiate assist-gol della Serie A 2017/2018.

  1. Perisic per Icardi (Inter, 7 volte): il croato e l’argentino sono stati la principale fonte di punti nerazzurra nella prima parte di stagione, conducendo l’Inter a lottare per il titolo fino a dicembre. Col loro calo di condizione è calata anche tutta la squadra, che ha nettamente rallentato nella seconda parte, riuscendo però a ritrovarsi sul finale, anche se non con la stessa costanza.
  2. Ramirez per Quagliarella (Sampdoria, 6 volte): tra le due coppie assist-gol nerazzurre se ne colloca una blucerchiata. L’acquisto dell’ex Bologna da parte dei blucerchiati è stato più che mai azzeccato. E il bomber di Castellammare di Stabia ne sa qualcosa, visto che 6 delle sue 18 reti stagionali sono arrivate grazie al passaggio decisivo dell’uruguaiano, sempre presente e decisivo in rifinitura.
  3. Candreva per Icardi (Inter, 4 volte): in una stagione magra di consolazioni dal punto di vista dei gol, Candreva è stato certemente fondamentale in chiave assist. L’ex Lazio ne ha forniti 8 in totale ai compagni di squadra, la metà al capocannoniere nerazzurro del campionato. Senza i gol dell’argentino difficilmente i nerazzurri sarebbero arrivati in zona Europa.
  4. Parolo per Milinkovic-Savic (Lazio, 4 volte): sei assist totali per il centrocampista della Nazionale, due terzi di questi al compagno si squadra serbo. Una stagione assolutamente da incorniciare per Milinkovic, autore di 12 reti in campionato e di prestazioni da autentico trascinatore. Una coppia che conferma, quindi, il classico connubio tra quantità e qualità che tutte le squadre dovrebbero avere.
  5. Luis Alberto per Immobile (Lazio, 4 volte): per i due biancocelesti vale lo stesso discorso fatto per Candreva e Icardi, ma con una grande differenzaLo spagnolo è stato, infatti, una delle sorprese del campionato, andando in doppia cifra sia per quanto riguarda il numero degli assist (in Serie A nessuno meglio di lui con 14 passaggi vincenti) sia per quanto riguarda i gol. E sotto il primo aspetto il principale indiziato a usufruirne non poteva che essere lui, bomber Immobile.
  6. Kolarov per Dzeko (Roma, 4 volte): arrivato secondo molti addetti ai lavori ormai bollito e con poche motivazioni, il terzino serbo ha stupito tutti per abnegazione e professionalità, totalizzando 8 assist stagionali. La metà di questi sono stati finalizzati dal numero 9 giallorosso, che ha sì segnato meno reti rispetto allo scorso anno (16 contro 29, quindi quasi la metà), ma il cui contributo è stato essenziale soprattutto nei momenti di maggiore crisi della squadra.
  7. Pjanic per Dybala (Juventus, 4 volte): il centrocampista bosniaco mai come quest’anno è stato fondamentale nello scacchiere di Allegri. Il tecnico l’ha schierato in diverse posizioni, dalla trequarti alla linea mediana, mantenendo sempre ordine e disciplina e incappando in sanzioni solo 5 volte, col cartellino giallo, pur rischiando grosso il rosso a San Siro contro l’Inter. Anche per lui, come per Kolarov e Candreva, gli assist totali sono stati 8 e della metà ne ha usufruito un solo giocatore. Nel caso dei bianconeri il fortunato è stato Paulo Dybala, capocannoniere della squadra con 22 reti e terzo dietro gli irraggiungibili Icardi e Immobile.
  8. Insigne per Mertens (Napoli, 4 volte): i due folletti azzurri hanno garantito anche quest’anno un contributo importante in ottica assist-gol, e ovviamente il miglior realizzatore non poteva che essere il belga, vista la posizione ricoperta in campo. Una situazione che tuttavia è stata anche una “croce” per l’undici di Sarri. Nelle ultime 10 di campionato, infatti, Mertens è andato a segno una sola volta, contro il Torino. Una “sterilità realizzativa” costata cara agli azzurri in ottica Scudetto.
  9. Faragò per Pavoletti (Cagliari, 4 volte): in mezzo a tante accoppiate assist-gol si grandi squadre ce ne sono alcune di club che hanno sofferto più del previsto, mantenendo la categoria solo nelle ultime giornate. Una di queste è proprio quella sarda, con bomber Pavoletti che ha mantenuto una certa costanza e trascinato la squadra con 11 gol pur non formendo alcun assist ai compagni. E per questo ci ha pensato il centrocampista Faragò, e 4 dei suoi 5 passaggi decisivi stagionali sono stati propria per il numero 32 rossoblu.
  10. Birsa per Inglese (Chievo Verona, 4 volte): pur sapendo di essere promesso sposo del Napoli, Inglese si è confermato trascinatore del Chievo con 12 reti stagionali. Un terzo di queste sono state possibili grazie all’apporto fondamentale di Valter Birsa, campione di sportività tra i gialloblu. Per il centrocampista sloveno, infatti, ci sono state solo 3 ammonizioni stagionali, non incorrendo mai in squalifiche.

La top 10 degli assist-man della Serie A 2017/2018

La top 10 dei bomber della Serie A 2017/2018