Juventus, anche Asamoah ai saluti: questa la lettera d’addio del giocatore

Juventus, anche Asamoah ai saluti: questa la lettera d’addio del giocatore

Il terzino ghanese lascia i bianconeri dopo 6 anni di vittorie: nel suo futuro c’è l’Inter, ma non smetterà mai di ringraziare la Vecchia Signora

Gli anni passano, così come i giocatori. Ma non la Juventus, quella resterà per sempre. Dopo l’ufficialità dell’addio di Buffon, arriva anche la conferma di quello di Kwadwo Asamoah. A dichiararlo è lo stesso giocatore, che conosce da tempo la sua destinazione. Anche per lui quella di domani pomeriggio col Verona sarà l’ultima partita in bianconero: l’anno prossimo Asamoah sarà un giocatore dell’Inter, dove potrà avere di sicuro un ruolo di maggior rilievo. Il classe 1988 arriva a parametro zero. Questo il toccante – tanto quanto sincero – messaggio postato dallo stesso ragazzo sul suo profilo Instagram rivolgendosi a compagni, società e tifosi.

Non ci sono parole per descrivere quanto sia stato difficile prendere questa decisione, perché sono immensamente orgoglioso degli anni passati qui e di aver fatto parte della Juventus. Ogni singola persona di questo club avrà per sempre un posto speciale nel mio cuore, dai miei compagni ai miei allenatori, a tutto lo staff e soprattutto ai fantastici tifosi.

Nonostante la Juventus mi abbia offerto un nuovo contratto, seppur con grande rispetto per il club e per tutti voi, ho deciso di intraprendere una nuova avventura altrove. Sarà assolutamente difficile giocare contro la Juventus nel futuro, ma ho dovuto prendere questa decisione nell’interesse della mia famiglia e spero e mi auguro che i tifosi possano capire e accettare questa mia decisione.

Durante questi gloriosi anni alla Juventus ho avuto l’onore di giocare con leggende del calcio e con alcuni dei migliori calciatori al mondo. Tutto questo mi mancherà. Ai miei due fantastici allenatori, Massimiliano Allegri e Antonio Conte, e a tutto il loro staff, va il mio ringraziamento per avermi reso un giocatore migliore. Non potrò mai ringraziare abbastanza i dirigenti che mi hanno portato qui dall’Udinese e hanno cambiato positivamente la mia vita. Il supporto ricevuto dai tifosi durante gli infortuni è stato incredibile. Provo un sentimento profondo per questo club, al quale sarò sempre grato per tutto l’affetto dimostratomi“.

Consulta anche:

TUTTO SU JUVENTUS-VERONA: ORARIO, PROBABILI FORMAZIONI E DOVE VEDERLA


💊 Pillola di Fanta

Asamoah è il prototipo del professionista perfetto: umile, sincero, lavoratore. Il terzino ghanese è stato prelevato nel 2012 dall’Udinese, e alla Juventus ha solo vinto. Dopo 6 scudetti e 4 Coppe Italia in 6 anni lascia i bianconeri per trasferirsi all’Inter, dove porterà esperienza e mentalità vincente. Il classe 1988 ha totalizzato con la maglia della Vecchia Signora – fra tutte le competizioni – 156 presenze, 5 gol e 21 assist. JOLLY