Lazio-Inter, Icardi euforico ma fa tremare i tifosi: “Gol finalmente importanti. Sto bene qui ma valuterò bene più in là”

Lazio-Inter, Icardi euforico ma fa tremare i tifosi: “Gol finalmente importanti. Sto bene qui ma valuterò bene più in là”

L’attaccante nerazzurro commenta con entusiasmo la qualificazione in Champions League ma non chiarisce la sua situazione

Mauro Icardi, col rigore realizzato, ha contribuito pesantemente al 2-3 della sua Inter sulla Lazio che è valsa il ritorno in Champions League dopo sei anni oltreché l’aggancio a Ciro Immobile nella classifica cannonieri. Il bomber nerazzurro è più che felice, ma alla domanda sul suo futuro crea molti dubbi in tifosi e addetti ai lavori, lasciando uno spiraglio anche per un possibile addio. Ecco le dichiarazioni di Icardi.

Sulla partita: “Finalmente questi gol, al di là della classifica cannonieri, valgono qualcosa. Tornare in Champions con l’Inter era la priorità ed è la cosa più bella che c’è. Abbiamo fatto tanta fatica perché la Lazio gioca bene, si è visto tutto l’anno, ma sapevamo che potevamo farcela. E’ stata la forza del gruppo, la consapevolezza dei giocatori che abbiamo, che da inizio anno avevamo un obiettivo e dopo questa pazza partita siamo riusciti a raggiungerlo”.

Sul futuro: “Abbiamo due mesi per parlare con la società, il mio obiettivo era fare bene con l’Inter e tornare in Champions. Ora questa estate ci siederemo e pianificheremo bene il futuro trovando il meglio per l’Inter. Come ho detto la settimana scorsa il mio pensiero è chiaro, la società anche lo sa, vedremo e decideremo. Io tifo Inter, lo sapete, ma cerco di pensare anche me per il mio meglio, e se sarà all’Inter sarò contentissimo, se sarà da un’altra parte valuterò. Ma state tranquilli perché sto bene a Milano e all’Inter, la mia famiglia sta bene a Milano. Godiamoci questo momento poi vediamo cosa succede. Posso dirvi però che abbiamo sistemato casa nuova, e quando sarà pronta faremo una grigliata lì. Il fatto che abbia comprato la casa nuova qui a Milano è un segnale”.

Le nostre pagelle di Lazio-Inter