Mondiali di Russia 2018, la scheda della Francia: attacco stellare, difesa da valutare

Mondiali di Russia 2018, la scheda della Francia: attacco stellare, difesa da valutare

Deschamps ha probabilmente a disposizione una tra le rose con maggior talento delle trentadue, i dubbi sono sulla fase difensiva. Tutto sulla Francia: la rosa, la formazione tipo e i consigli per il fantamondiale

La fantasia al potere è sempre stato un ottimo slogan per rappresentare le rose della Francia che si presentano alla competizione più importante del mondo. Spesso però il talento non basta e in competizioni brevi quali un campionato del mondo serve molto altro. Così i galletti si ritrovano ad aver vinto una sola volta il Mondiale, nel 1998 in casa con una splendida cavalcata culminata nella finale senza storia in cui Zidane e compagni rifilarono un netto 3-0 al Brasile.

Il girone di qualificazione di Russia 2018 è stato più agevole del previsto anche grazie al progressivo sgretolarsi dell’Olanda. La Francia ha vinto il proprio girone sulla Svezia, perdendo una sola partita, proprio in casa degli scandinavi e pareggiandone due. Per il resto percorso netto per gli uomini di Deschamps.

Ecco la scheda con tutto ciò che c’è da sapere sulla Francia per i Mondiali di Russia 2018: la rosa dei convocati, la formazione tipo, il calendario della prima fase e i consigli per il fantamondiale.

La rosa della Francia

Tantissime possibilità sopratutto in avanti per Deschamps che può contare su uomini del calibro di Griezmann e Mbappé. A centrocampo Kante e Matuidi garantiscono la legna necessaria per accendere la classe di Pogba. La qualità è tanta che i transalpini possono permettersi di rinunciare a gente del valore di Lacazette, Benzema, Rabiot e molti altri.

Portieri: Areola, Lloris, Mandanda.

Difensori: Hernandez, Kimpembe, Mendy, Pavard, Rami, Sidibé, Umtiti, Varane.

Centrocampisti: Kante, Matuidi, Nzonzi, Pogba, Tolisso.

Attaccanti: Dembele, Fekir, Giroud, Griezmann, Lemar, Mbappé, Thauvin.

Tutto sui mondiali di Russia 2018

La stella

Ha trascinato l’Atletico Madrid nella conquista dell’Europa League, il punto di riferimento dei Blues non può che essere il piccolo diavolo, Antoine Griezmann. Classe cristallina e freddezza da centravanti navigato per il ventisettenne transalpino giunto a questo Mondiale nel pieno della maturità. Ventinove le reti quest’anno in quarantotto partite in maglia Atletico. Le ultime – nonché le più importanti – le due che hanno steso il Marsiglia nella finale di Europa League contro il Lione. Se in Brasile era un talento tutto da scoprire, in Russia si presenta come il principale trascinatore del suo paese.

La formazione tipo

Didier Deschamps punterà su un 4-3-3 adattissimo ad esaltare le qualità di un tridente offensivo da brivido, così come le qualità da mezzala di Pogba. Coppia centrale tutta “spagnola” con Varane a fare da comandante. Sugli esterni difensivi Sidibé e Mendy sono tutto tranne che dei difensori, ma quando si tratta di spingere possono spaccare le partite in qualsiasi momento.

Francia (4-3-3): Lloris; Mendy, Varane, Umtiti, Sidibé; Matuidi, Kante, Pogba; Griezmann, Giroud, Mbappé. All. Deschamps

Il calendario della Francia

16 giungno ore 12:00: Francia-Australia (Italia 1)

21 giugno ore 14:00: Francia-Perù (Italia 1)

26 giugno ore 16:00: Danimarca-Francia (Italia 1)

10 cose da sapere sui mondiali di Russia 2018

I giocatori consigliati per il Fantamondiale

  • Pogba: per distacco l’uomo di maggior talento e classe nella mediana francese. Può accendersi in ogni  occasione e spaccare in due le partite contro qualsiasi tipo di avversario. Nei due anni al Manchester United – anche per la sua posizione in campo – non ha stupito come in maglia Juventus. Nonostante agisca in una zona di campo più arretrata sono sei i gol in stagione. In Nazionale torna a fare il ruolo che più gli è congeniale, la mezzala. Anche per questo puntare su di lui è più che una certezza, adesso ha anche l’età per iniziare a prendere sulle spalle una Nazionale come i Blues.
  • Varane: niente di personale contro la retroguardia transalpina, ma Varane ci appare l’unico baluardo davanti alla porta di Lloris. Cresciuto in maniera esponenziale grazie a Zidane al Real Madrid, adesso deve caricarsi sulle spalle l’intera Francia, indicando la strada giusta ai compagni di reparto. Non ci deluderà.
  • Mbappé: da ragazzo prodigio a top player il passo è più lungo di quanto si possa pensare. L’annata al Paris Saint Germain ha dimostrato che Mbappé è un talento sopratutto nella testa. Il costante lavoro e la dedizione a questo sport lo porteranno senz’altro nel Gotha di questo sport. Per l’ex Monaco annata da 21 gol tra tutte le competizioni giocate.

I giocatori sconsigliati per il Fantamondiale

  • Umtiti: troppi errori individuali per fare affidamento sul difensore in forza al Barcellona per una competizione come il mondiale. A nostro avviso è il punto debole – se c’è n’è uno – nella Nazionale di Deschamps. E se in campo non convince al fantacalcio ancor meno: nessun gol quest’anno.
  • Matuidi: quest’anno abbiamo avuto la fortuna di ammirare l’utilità di Matuidi da vicino. La militanza nella Juventus ci ha dimostrato quanto di buono si diceva di lui: una quantità impressionante di chilometri percorsi e di palloni recuperati. Non ce ne voglia l’ottimo Blasie ma tutto questo ai fantallenatori interessa il giusto. In una squadra che sprizza talento da tutti i pori lui è il meno adatto a fornire bonus.
  • Dembelé: i 115 milioni spesi per lui dal Barcellona sono un biglietto da visita importante. Se non che in un anno di permanenza in Spagna il talento del Borussia Dortmund ha saltato 27 partite per infortuni muscolari. A parte questo che potrebbe rientrare nel capitolo “disgrazie personali” l’esterno francese non ha mai mostrato la continuità necessaria – solo 3 gol in 17 partite quest’anno – a convincere Deschamps ad affidargli i gradi di titolare. A noi dalla panchina convince ancora meno.

La possibile sorpresa

  • Thauvin: in attacco Deschamps punterà almeno all’inizio su Giroud, ma se l’ariete del Chelsea dovesse bucare – come spesso gli è capitato in Nazionale – qualche partita ecco che molto probabilmente verrebbe spostato Griezmann in posizione di falso 9 con Thuvin sulla destra. L’esterno del Marsiglia si farà trovare pronto così come ha fatto in stagione trascinando i suoi fino alla finale di Europa League. Se avete qualche credito avanzante può essere un’ottima suggestione.

LE FANTASCHEDE DI TUTTE LE SQUADRE DI RUSSIA 2018