Calciomercato Lazio, prima offerta del West Ham per Felipe Anderson

Calciomercato Lazio, prima offerta del West Ham per Felipe Anderson

Il club inglese fa sul serio: presentata oggi alla Lazio la prima offerta ufficiale per Felipe Anderson

Il calciomercato in casa Lazio è destinato ad infiammarsi nei prossimi giorni. È infatti arrivata oggi la prima offerta del West Ham per Felipe Anderson. Il trequartista brasiliano interessa molto al club inglese e allo stesso tempo non è affatto un incedibile per Inzaghi. La richiesta di Lotito per il giocatore è comunque piuttosto alta e l’impressione è che se il trasferimento andrà in porto sarà solamente dopo una lunga serie di trattative.

L’offerta del West Ham

Gli hammers avrebbero offerto ai capitolini una cifra di 20 milioni più bonus, per un totale che sfiorerebbe i 25 milioni. Numeri ancora molto distanti da quelli immaginati dalla dirigenza della Lazio che, per il giocatore, chiede almeno 40 milioni di euro. La storia insegna che trattare con Lotito non è mai semplice, ma il ciclo dell’ex Santos a Roma sembra davvero giunto al termine. Per questo il West Ham – conscio del fatto che difficilmente Anderson resterà alle dipendenze di Inzaghi – non mollerà la presa. Gli inglesi potrebbero arrivare ad offrire fino a 30 milioni di euro.

Il possibile sostituto

Per rimpiazzare Felipe Anderson la Lazio ha in mente diversi nomi. L’impressione è quella che i biancocelesti puntino a dei profili non così simili al brasiliano. Se è vero, infatti, che il brasiliano è soprattutto trequartista o esterno, gli identikit sul tavolo di Tare sono soprattutto centravanti. È ad un passo l’arrivo del 21enne Wesley, dal Bruges, connazionale di Anderson. Il colpo più importante, però, sarebbe l’iraniano Sardar Azmoun. L’attaccante del Rubin Kazan, classe 1995, è uno dei talenti più luccicanti di tutto il campionato russo e sarà in azione – con la sua nazionale – ai Mondiali di Russia 2018.

💊Pillola di Fanta

L’addio di Anderson sarebbe una notizia triste per i tifosi della Lazio, visto ciò che il brasiliano sarebbe potuto diventare. Ad oggi, comunque, il giocatore non rappresenta un punto di forza dei biancocelesti. Troppo grave, infatti, la mancanza di continuità del trequartista, che gli ha impedito di ritagliarsi uno stabile ruolo da titolare. NON INDISPENSABILE