Consigli Fantacalcio, i centrocampisti da evitare per la terza giornata del Fantamondiale

Consigli Fantacalcio, i centrocampisti da evitare per la terza giornata del Fantamondiale

Dubbi su chi schierare al fantacalcio? Ecco i centrocampisti sconsigliati per fare bene nella 3^ giornata del fantamondiale di Russia 2018

L’ultima giornata dei gironi è da sempre una delle più insidiose per i fantallenatori di qualsiasi competizione. Tra turnover delle squadre già sicure della qualificazione e sfide roventi per gli ultimi posti disponibili, schierare un 11 convincente può diventare un’impresa non da poco.

Ecco dunque 5 centrocampisti che è meglio evitare in ottica fantamondiale, almeno per questa partita.

Javier Mascherano (Nigeria-Argentina, martedì 26 giugno ore 20:00)

La partita con la Croazia ha messo in luce tutti i suoi difetti e probabilmente la sua inadeguatezza fisica per continuare a ricoprire il ruolo di mediano. Così, è stato costretto a rincorrere impietosamente i centrocampisti slavi, che sembravano giocare ad un altro ritmo. Se i nigeriani non dispongono della stessa tecnica della nazionale balcanica, sicuramente possono vantare un grande atletismo. Il carisma del Jefecito potrebbe non bastare in quest’occasione.

Cristian Rodriguez (Uruguay-Russia, lunedì 25 giugno ore 16:00)

El Cebolla non ha propriamente dato spettacolo nell’occasione concessagli contro l’Arabia Saudita. Del resto, l’Uruguay è una squadra rocciosa, solida e poco propensa a un gioco offensivo di qualità. Inoltre, i sudamericani potrebbero avere più di una difficoltà nel contenere l’esuberanza dei padroni di casa. A Rodriguez toccherebbe ripiegare spesso su Cheryshev, che sta impressionando per bravura, estro e tecnica.

Consulta le probabili formazioni per la prossima giornata di Russia 2018

Luka Milivojevic (Serbia-Brasile, mercoledì 27 giugno ore 20:00)

La Serbia è chiamata all’impresa storica: l’unico risultato che le permetterebbe l’accesso agli ottavi di finale è la vittoria. Di fronte a lei il Brasile, che vuole i 3 punti – possibilmente con uno scarto ampio – per blindare il primo posto. I presupposti per una sfida accesa e dai ritmi altissimi ci sono tutti. Meglio dunque evitare di schierare Milivojevic, a cui dovrebbe toccare l’ingrato compito di equilibrare il gioco offensivo dei balcanici, magari anche usando le maniere forti per bloccare le ripartenze avversarie.

Ki Sung-Yueng (Corea del Sud-Germania, mercoledì 27 giugno ore 16:00)

Il coreano dello Swansea è capitano nonchè uno degli elementi di maggior esperienza della propria selezione. Per quanto visto finora, però, la nazionale asiatica è stata una delle peggiori del Mondiale. La Germania non può permettersi di steccare la partita e cercherà di imporre fin da subito il proprio dominio. Per questo, tutta la Corea del Sud ed in particolare Ki Sung-Yueng faranno molta fatica a mostrare le proprie qualità.

Hakim Ziyech (Spagna-Marocco, lunedì 25 giugno ore 20:00)

Il giovanissimo talento dell’Ajax sarà impegnato contro una Spagna che punta ad una larga vittoria per prendersi il primo posto del girone. A differenza di Portogallo e Iran, che hanno lasciato per larghi tratti della gara la gestione del pallone alla nazionale marocchina, le Furie Rosse mireranno a controllare il possesso palla per tutta la partita. Il fantasista nordafricano avrà dunque poche occasioni per mettersi in mostra ed illuminare il gioco della sua squadra.

Consulta anche