Fantacalcio, 10 giocatori consigliati per il fantamondiale di Russia 2018

Fantacalcio, 10 giocatori consigliati per il fantamondiale di Russia 2018

Manca poco ai mondiali di Russia 2018, è ora di pensare al fantacalcio. Da Alisson a Lewandowski, ecco dieci giocatori che potrebbero darvi soddisfazione in vista del prossimo fantamondiale

Il fantallenatore non riposa mai, perché al termine del campionato bisogna sempre rimanere aggiornati sul calciomercato e studiare i nuovi volti per l’asta successiva. Ma quest’estate ci sarà ancora di meglio: quest’estate ci sarà il fantamondiale di Russia 2018. Ecco perché, per prepararci al massimo delle nostre possibilità all’imminente asta, bisognerà studiare le rose delle migliori nazionali, puntare sulle certezze e scoprire poi qualche talento che potrà esplodere durante la competizione. Potevamo lasciarvi soli? Ecco i nostri consigli per il fantacalcio di Russia 2018.

10 giocatori su cui puntare per il fantamondiale

  • Gabriel Jesus: il Brasile è tra le favorite alla vittoria finale e lui ne è il centravanti titolare. Basterebbe da sola come motivazione, ma c’è dell’altro da aggiungere. Innanzitutto la media maggiore di un gol ogni due partite con la Selecao (9 reti in 15 gettoni), a cui si possono sommare i 17 centri in stagione con la maglia del Manchester City campione d’Inghilterra. La sua titolarità per il ct Tite non è poi in discussione e il centravanti può sfruttare la compagnia di alcuni tra i migliori assist-man al mondo, come Neymar, Coutinho e non solo. Al suo primo mondiale, Gabriel Jesus è già pronto a fare fuoco e fiamme.
  • Kevin De Bruyne: compagno di squadra di Gabriel Jesus al City, il belga è stato probabilmente la stella più splendente del cielo di Manchester. Nell’ultima uscita dei Diavoli Rossi ha trovato la via del gol, e la sua duttilità gli permetterà a volte di giocare non solo a centrocampo, ma anche come trequartista. Da non sottovalutare soprattutto gli assist che potrebbe sfornare. È da Pallone d’Oro, e il Mondiale è l’occasione giusta per dimostrarlo.
  • Antoine Griezmann: dopo la conquista dell’Europa League con il suo Atletico Madrid, Le Petite Diable non vede l’ora di mettersi alla prova nel mondiale di Russia. In una squadra mediamente molto giovane, Griezmann avrà contemporaneamente i compiti di inventare e di concretizzare. Nelle qualificazioni la sua Francia ha convinto arrivando prima nel suo girone, ora vuole confermarsi ad altissimi livelli. E coi 29 gol e 15 assist stagionali in rojiblanco, il Piccolo Diavolo sa esattamente come farlo.

Tutto quello che c’è da sapere sui Mondiali di Russia 2018

  • Diego Godin: una rete ai mondiali in Brasile, una nella Copa America del Centenario, tre nelle qualificazioni per la Russia. Godin non è solo un forte difensore, ma anche un gran pericolo per le difese avversarie. L’Uruguay può anche vincere il proprio girone quest’anno e lui è tra le migliori scelte che potete fare per la vostra difesa. Attenzione anche e soprattutto ai connazionali Cavani e Suarez, che in sfide come quella con l’Arabia Saudita potrebbero dilagare.
  • Thomas Muller: non il più altisonante dei nomi il suo, eppure il più concreto. L’attaccante del Bayern ha vinto il Golden Boot dell’edizione Mondiale 2010 siglando 5 reti, nel 2014 è arrivato secondo con altre 5. Non c’è motivo di pensare che in questa occasione non possa ripetersi, anche perché la Germania dovrebbe essere leader indiscussa del proprio girone, dove ci sono Messico, Svezia e Corea del Sud.
  • Aleksandar Mitrovic: 6 reti nelle qualificazioni sono un ottimo modo di presentarsi. Il 23enne sarà il vertice alto della nazionale serba e potrà usufruire dei tanti assist provenienti da eccellenti rifinitori quali Ljajic, Tadic e Milinkovic-Savic. Con Svizzera e Costa Rica, poi, il passaggio del turno non è affatto irrealizzabile. Neo-promosso con il suo Fulham, Mitrovic è il bomber a basso costo su cui puntare alla vostra asta.
  • Alisson Becker: se il Brasile è favorito, il merito è anche di una ritrovata solidità difensiva, con Alisson che ha enormi meriti a riguardo. La sua prima stagione da titolare in Serie A è stata straordinaria, e la sicurezza che ha ostentato fa pensare che non soffrirà l’emozione dell’evento. Se cercate voti alti e clean sheet, spendete un po’ per lui.

Le fantaschede di tutte le squadre partecipanti a Russia 2018

  • Robert Lewandowski: sarà il riferimento offensivo della Polonia che nel girone H con Colombia, Giappone e Senegal potrà certamente dire la sua. L’attaccante del Bayern ha segnato 52 gol in carriera con la propria Nazionale, affermandosi come il giocatore più prolifico della storia della selezione polacca. Per lui 41 reti in tutte le competizioni del 2017-18, una cifra esorbitante. Da tener d’occhio però anche il suo compagno di reparto, il napoletano Milik, che con lui potrebbe spartirsi il peso realizzativo della propria nazionale.
  • Christian Eriksen: il 26enne ha segnato 21 reti con la maglia della sua Danimarca, 14 quest’anno col Tottenham ed è un eccellente tiratore di calci da fermo. La manovra offensiva passerà sempre da lui, e sicuramente non deluderà neanche per quanto riguarda gli assist. La selezione danese, poi, potrebbe fare il colpaccio qualificandosi alle spalle della Francia in un girone abbordabile con Perù e Australia.
  • James Rodriguez: nel mondiale del 2014 ha compiuto il grandissimo salto di qualità che lo ha condotto a Madrid, segnando 6 reti e vincendo la classifica marcatori sopra a Thomas Muller pur essendosi fermato ai quarti con la sua Colombia. I sudamericani sono ora nel gruppo H delle nazionali che non hanno mai vinto un mondiale e bissare il passaggio del turno non è un’impresa tanto impossibile. In questo senso, occhio anche a Falcao, ma James va premiato sperando che ci possa esser qualcosa di magico nel suo rapporto con la Coppa del Mondo.

Mondiali di Russia 2018: cos’è il fantamondiale, come e dove giocare