Milan, due opzioni per il nuovo socio: cosa cambia tra l’offerta malese e quella americana

Milan, due opzioni per il nuovo socio: cosa cambia tra l’offerta malese e quella americana

La società rossonera è alla ricerca di un nuovo socio e al momento sembrano due le offerte sul tavolo di Yonghong Li

Si susseguono ogni giorno nuove notizie e nuovi aggiornamenti per la questione del nuovo socio del Milan. Ieri sembrava forte la candidatura di un profilo in particolare, che avrebbe dovuto garantire alla società rossonera la possibilità di rifinanziare il debito con Elliott. Oggi, invece, la situazione che si sta delineando è questa: ci sarebbero sul tavolo di Yonghong Li due diverse offerte, provenienti entrambe dall’estero. Nel primo caso si tratta di un imprenditore americano, mentre nel secondo caso la nazionalità è malese. Ad ogni modo, la notizia sempre più probabile è il possibile addio ad Elliott: la società meneghina dovrebbe essere in grado di restituire i 380 (303 più gli interessi) milioni di debiti maturati col fondo a stelle e strisce.

L’offerta dagli Stati Uniti

Non è ancora chiaro chi sia, effettivamente, il nome che presenterà la propria candidatura a Yonghong Li. Le opzioni al momento sono due: potrebbe trattarsi di John Fisher – figlio degli imprenditori che hanno creato il marchio Gap – oppure Stephen Ross, filantropo 78enne e proprietario della squadra di football americano Miami Dolphins. In questo caso l’aiuto sarebbe sostanziale e imminente, in quanto non è prevista la discussione di un possibile ruolo futuro prima che avvenga il finanziamento delle casse rossonere.

L’offerta dalla Malesia

La proposta in arrivo dallo stato asiatico proviene da un imprenditore malese residente a Singapore: in questo caso l’intermediario è il procuratore Mendes. La principale differenza rispetto all’offerta statunitense è la definizione dei ruoli futuri: il socio asiatico vorrebbe infatti chiarire subito quale sarà l’incarico che potrebbe avere una volta effettuato il finanziamento. Anche per questo le trattative stanno procedendo a rilento, favorendo dunque la possibilità di un nuovo socio a stelle e striscie.