Mondiali 2018, Brasile in ansia per Neymar

Mondiali 2018, Brasile in ansia per Neymar

Preoccupazione in casa Brasile: Neymar ha lasciato l’allenamento zoppicando. Probabile problema alla caviglia destra

In casa Brasile è scattato l’allarme Neymar. Infatti nella giornata odierno l’attaccante del Psg, dopo 15 minuti di torello, ha lasciato la seduta di allenamento zoppicando per infilarsi negli spogliatoi seguito dai medici e dai fisioterapisti. Durante la seduta l’attaccante verdeoro si toccava spesso la caviglia destra. Da escludere però un risentimento legato all’intervento subito dopo l’infortunio patito a febbraio nella gara contro il Marsiglia.

Neymar, a rischio la Costa Rica

Dopo il deludente pareggio della gara iniziale con la Svizzera, in casa Brasile sembra quindi piovere sul bagnato. A chiarire la situazione è però il comunicato del medico della Seleςao Rodrigo Lasmar: “Neymar ha lamentato dolori alla caviglia a causa del numero di falli subiti contro la Svizzera. Poiché la seduta di oggi era rigenerativa per i titolari, lui ha fatto fisioterapia. Resta in terapia oggi e domani mattina, allenandosi domani pomeriggio“. L’allarme quindi sembra parzialmente rientrare. Le condizioni di Neymar andranno però comunque valutate e andrà capito se il giocatore rischierà di saltare la sfida con la Costa Rica, in programma venerdì alle ore 14. Si tratterebbe di una perdita a dir poco pesante per il commissario tecnico dei verdeoro Tite. Neymar non è comunque l’unico ad avere problemi. Infatti all’allenamento odierno non si sono aggregati al gruppo neanche Thiago Silva e Paulinho, ma la Federazione brasiliana ha comunicato che i loro infortuni non sono gravi e che parteciperanno regolarmente alla gara contro i Ticos, decisiva per il passaggio del turno.

Russia 2018, calendario e risultati

💊 Pillola di Fanta

Neymar ai Mondiali ha realizzato 4 gol. All’età di 26 anni, quella che si sta disputando quest’anno è sicuramente l’edizione più importante a cui ha partecipato. Il Brasile si affida a lui e alla sua classe per interrompere un digiuno che dura dal 2002 e per portarsi a casa il sesto titolo mondiale. STELLA

Fonte Foto: fifa.com