Mondiali di Russia 2018, la scheda dell’Egitto: dipende tutto da Salah

Mondiali di Russia 2018, la scheda dell’Egitto: dipende tutto da Salah

Un girone non impossibile autorizza a sognare, preoccupano però le condizioni di Salah. Tutto sull’Egitto: la rosa, la formazione tipo ed i consigli per il fantamondiale

L’Egitto si presenta ai nastri di partenza di Russia 2018 con un sogno: superare la fase a gironi. La nazionale africana non ha infatti mai superato la fase a gironi di un mondiale: non è successo nel 1934 e nemmeno nel 1990, uniche due apparizioni degli egiziani a questa manifestazione.

Salah e compagni si sono qualificati dopo un percorso difficile, partito il 14 novembre 2015 con la sconfitta per una rete a zero contro Ciad, nell’andata del secondo turno eliminatorio. Al ritorno è però arrivata una netta vittoria per 4-0 che ha consentito il passaggio alla terza fase. Inserito in un girone con Uganda, Ghana e Repubblica del Congo, l’Egitto è riuscita a piazzarsi primo ottenendo così il pass per i mondiali di Russia. Nelle sei partite totali sono 13 i punti conquistati, frutto di quattro vittorie ed un pareggio: l’unica sconfitta è stata lo 0-1 esterno contro l’Uganda. La differenza reti è più quattro, frutto dei – soli – otto gol realizzati e dei quattro subiti.

Ecco la scheda con tutto quello che c’è da sapere sull’Egitto per i Mondiali di Russia 2018: la rosa dei convocati, la formazione tipo, il calendario della prima fase e i consigli per il fantamondiale.

La rosa dell’Egitto

La selezione africana non è una squadra che spicca per le qualità tecniche dei suoi componenti. Nel livello generale – non così alto – spiccano, ovviamente, Salah e un altro giocatore militante in Premier League, ossia Elneny.

Portieri: Awad, El Hadary, El-Shenawy, Ekramy;

Difensori: Abdel-Shafy, Ali Gabr, Ashraf, Elmohamady, Fathy, Gaber, Hamdy, Hegazi, Samir;

Centrocampisti: Elneny, Hamed, Kahraba, Morsy, Said, Shikabala, Sobhi, Trezeguet, Warda;

Attaccanti: Mohsen, Salah.

Tutto sui mondiali di Russia 2018

La stella

Mohamed Salah ha vissuto la stagione migliore della sua carriera. Da “Sciupone l’africano”, come era soprannominato a Roma, l’egiziano è diventato decisivo tanto da avvicinarsi ai livelli dei migliori giocatori d’Europa. Il giocatore del Liverpool dovrebbe saltare la prima gara in programma – il match con l’Uruguay – in seguito al problema alla spalla accusato durante la finale di Champions League contro il Real Madrid. Poco male, perché le vere concorrenti per il secondo posto sono Russia e Arabia Saudita. I numeri dell’egiziano sono i seguenti: 44 reti e 16 assist in 52 partite stagionali. Dati che lo incoronano come una delle stelle dei mondiali, non solo della sua nazionale.

La formazione tipo

Il modulo su cui l’Egitto dovrebbe puntare durante i mondiali di Russia è il 4-2-3-1. Clamoroso il dato sul portiere, nonché capitano, della squadra: El Hadary è un classe 1973. I suoi anni sono dunque 45 e, dovesse giocare almeno una partita, batterebbe tre record: calciatore più vecchio ad un mondiale, capitano più vecchio ed infine giocatore più vecchio ad esordire nella manifestazione. Nella formazione tipo rientrano Salah ed Elneny, anche se i due giocatori potrebbero rinunciare alla partita d’esordio per via dei rispettivi infortuni.

Egitto (4-2-3-1): El Hadary; Abdel-Shafi, Hegazy, Ali Gabr, Fathi; Hamed, Elneny; Salah, Said, Sobhi; Mohsen. All. Cuper

Il calendario dell’Egitto

La nazionale africana è inserita nel Gruppo A assieme ad Arabia Saudita, Russia e Uruguay. L’esordio della squadra di Cuper sarà il 15 giugno contro Cavani e compagni.

15 giugno ore 14:00 Egitto-Uruguay (Italia 1)

19 giugno ore 20:00 Russia-Egitto (Italia 1)

25 giugno ore 16:00 Arabia Saudita-Egitto (Canale 20)

Dieci cosa da sapere sui mondiali di Russia 2018

I giocatori consigliati per il fantamondiale

Salah: le sue condizioni fisiche non sono una motivazione sufficiente per rinunciare al giocatore del Liverpool. La gara contro l’Uruguay molto probabilmente non lo vedrà in campo, ma nei successivi incontri con Russia e Arabia Saudita l’ex Roma potrebbe – anche fosse a mezzo servizio – fare la differenza. Se i numeri stagionali sono eccezionali, quelli in nazionale sono molto buoni: in 57 gare l’ala destra ha messo a segno 33 gol.

Marwah Mohsen: ricordate il rendimento di Dzeko nell’ultimo anno di Salah con la maglia della Roma? Ecco, Mohsen potrebbe emulare – con le dovute proporzioni – l’attaccante bosniaco. Complice anche qualche infortunio il centravanti non ha giocato moltissimo questa stagione, ma ha comunque messo a segno tre reti ed un assist in sette presenze.

Fathi: buoni i numeri di questo terzino 33enne che gioca nel campionato egiziano. In 24 presenze stagionali ha messo a segno un gol ma soprattutto ha fornito cinque assist. Non è un giocatore da schierare titolare, ma nelle vostre fantarose può diventare un’ottima riserva.

I giocatori sconsigliati per il fantamondiale

Elneny: il giocatore dell’Arsenal è sicuramente uno dei migliori talenti del calcio egiziano, ma a livello fantacalcistico non offre un grande rendimento. Il centrocampista ha disputato 13 partite in questa stagione di Premier: un assist, ma soprattutto tre cartellini gialli ed un rosso.

Sobhi: così come Elneny anche Sobhi è uno dei giocatori più blasonati della rosa, dato che gioca nello Stoke City. E, così come Elneny, non è un acquisto top per le vostre fantarose. Tra qualche anno potrebbe ripercorrere le orme di Salah, ma al momento l’ala classe 1997 non sembra poter garantire molti bonus. In Premier League ha trovato due gol e due cartellini gialli in 24 presenze, mentre in nazionale ha una sola rete in 25 presenze.

Hamed: il centrocampista non ha una grande confidenza con il gol. In oltre 250 presenze ha messo a segno solamente tre reti. In compenso riceve molti cartellini gialli: otto nelle 31 partite di campionato egiziano giocate quest’anno.

La possibile sorpresa

Trezeguet: il classe 1994 è un’ala sinistra che gioca nel Kasimpasa, squadra del campionato turco. Non parte da titolare, ma potrebbe trovare un importante spazio nel corso della manifestazione. I suoi numeri sono sorprendenti: ha trovato 16 reti e otto assist in 33 presenze.

LE FANTASCHEDE DI TUTTE LE SQUADRE DI RUSSIA 2018