Russia 2018, paura Inghilterra: Rashford va ko

Russia 2018, paura Inghilterra: Rashford va ko

L’Inghilterra rischia di perdere Rashford. Le condizioni dell’ala dello United saranno valutate nelle prossime ore

L’avvicinamento a Russia 2018 sembra essere fortemente caratterizzato dagli infortuni. Dopo il ko di Mbappé – che tiene in ansia la Francia – stavolta è stato il turno di Marcus Rashford. L’attaccante del Manchester United e della nazionale inglese è in forte dubbio per l’esordio con la Tunisia, in programma il 18 giugno.

Rashford, problema al ginocchio

A rivelare la notizia è stato il ‘Telegraph’. “Appena pochi minuti dopo che la squadra è atterrata all’aeroporto di Pulkovo di San Pietroburgo, il commissario tecnico Gareth Southgate ha rivelato che l’attaccante ha subito un leggero colpo al ginocchio in allenamento“, questo è quanto si legge sul quotidiano britannico. Il ct dell’Inghilterra ha comunque voluto poi tranquillizzare tutti “Si tratta solo di una leggera botta. Non sembra essere nulla di grave. Faremo comunque tutte le valutazioni del caso nelle prossime ore. Siamo abbastanza tranquilli“.

Rashford, l’arma inglese

Quindi, stando alle indiscrezioni e alle parole di Southgate, Rashford rischia di saltare soltanto la sfida di esordio con la Tunisia. L’attaccante del Manchester United è l’arma in più della nazionale inglese. La prova più chiara ed evidente c’è stata nell’amichevole di qualche giorno contro la Costa Rica. Il 20enne dei Red Devils ha messo mostra tutte le sue capacità e il suo talento, realizzando il gol del 1-0. E quest’ultimo è stata un’autentica magia: splendido elastico che mette in difficoltà la retroguardia costaricana, seguito poi una grande conclusione da fuori area che porta in vantaggio l’Inghilterra. Insomma, davvero difficile rinunciare a uno così.

💊Pillola di fanta

Rashford, nonostante la giovane età, ha già totalizzato 19 presenze con la nazionale inglese, realizzando anche 3 reti. Il Mondiale può quindi essere davvero l’occasione della definitiva consacrazione, accendendo su di lui anche le inevitabili ma giustificabile sirene di mercato. GIOIELLO

I 10 giocatori consigliati per il fantamondiale

Fonte foto: twitter.com/premierleague