Serie A 2017/2018, tutti i numeri del Var: miglioramenti evidenti

Serie A 2017/2018, tutti i numeri del Var: miglioramenti evidenti

La Lega di Serie A ha comunicato i numeri del Var durante lo scorso campionato: la tecnologia ha ridotto notevolmente gli errori arbitrali

La Lega di Serie A ha pubblicato un report dove sono evidenziati tutti i numeri del Var durante il campionato 2017/2018. Un’introduzione che viene descritta come un “successo straordinario”, confermata dai numeri: l’utilizzo della tecnologia ha permesso di ridurre in maniera sostanziale gli errori arbitrali. Ancora una volta si conferma dunque la bontà dell’innovazione messa in atto, spessa discussa ma rivelatasi quasi indispensabile. L’assenza del supporto Var si è sentita particolarmente durante le sfide di Champions League: per esempio chissà come sarebbe andata se, durante Roma-Liverpool, l’arbitro avesse assegnato il calcio di rigore – con conseguente espulsione – per il clamoroso fallo di mani di Alexander Arnold.

Var nel campionato di Serie A 2017/2018: tutti i numeri

  • Su 397 partite sono stati effettuati 2023 controlli: di questi 538 sono avvenuti in occasione di rigori, 407 per cartellini rossi, mentre 1060 sono stati i check totali in occasione dei gol.
  • 117 decisioni arbitrali cambiate (1 ogni 3,29 partite): 59 rigori, 16 rossi, 42 gol
  • 76 decisione arbitrali cambiate con l’On Field Review
  • Percentuali errori senza il Var: 5,78 %
  • Percentuali errori con il Var: 0,89 %

 

  • Tempo medio decisione Var prime 3 giornate: 1’22”
  • Tempo medio decisione Var Serie A: 31’5”
  • Tempo medio decisione cambiate prime tre giornate: 2’35”
  • Tempo medio decisioni cambiate Serie A: 1’22”

Recupero: rispetto alla stagione precedente +13”

Tempo effettivo: rispetto alla stagione precedente: +43”

Gialli totali: rispetto alla stagione precedente – 12,3%

Proteste: Rispetto alla stagione precedente -17,5%

Simulazioni: Rispetto alla stagione precedente -35,3%

Rossi totali: Rispetto alla stagione precedente -7,1%

Rossi per proteste: uno quest’anno, l’anno scorso 11

💊 Pillola di Fanta

Che l’Italia del calcio sia ancora “arretrata” rispetto ad altre federazioni è fuori di dubbio e la mancata qualificazione della nazionale a Russia 2018 è solo una conseguenza di questa amara realtà. Nonostante ciò l’introduzione del Var è un fiore all’occhiello per il nostro movimento: a confermare ciò c’è la notizia che, per i Mondiali, Rosetti sarà il project leader del progetto Var. ECCELLENZA