Calciomercato Lazio, parla Lotito: “Cessioni? Alle nostre condizioni”

Calciomercato Lazio, parla Lotito: “Cessioni? Alle nostre condizioni”

Il presidente della Lazio Claudio Lotito, presente alla conferenza stampa di presentazione del ritiro di Auronzo, ha parlato di mercato

In occasione della conferenza stampa di presentazione del ritiro estivo in quel di Auronzo di Cadore, il presidente della Lazio Claudio Lotito ha parlato anche e inevitabilmente del mercato biancoceleste: “Stiamo lavorando per costruire una squadra competitiva. Posso solo dire che il lavoro paga e che dovremmo sempre ricordarci da dove siamo partiti. Ora siamo in situazione di grande serenità e tranquillità. Abbiamo già fatto degli acquisti, che saranno presentati al momento opportuno. Noi non dobbiamo vendere per potere comprare“.

Lotito, chiarezza sulle cessioni

Il mercato della Lazio sembra però inevitabilmente ruotare attorno a delle cessioni importanti, in primis quella di Milinkovic e di Felipe Anderson, protagonista ieri di un tweet enigmatico. Su questo Lotito è stato fin troppo chiaro e non ha usato troppi giri di parole: “Abbiamo calciatori appetiti dalle più grandi squadre europee. Una cosa però va detta: se un calciatore vuole andare via, allora deve trovare l’assenso della società. Le condizioni le fa chi vende e non chi compra. Non esistono pressioni di mercato, scordatevelo. Io la pressione la misuro dal medico”. Insomma, dichiarazioni che non lasciano davvero spazio a troppe interpretazioni.

Lotito e il messaggio agli scontenti

Il numero dei capitolini sembra quindi voler mandare un messaggio direttamente agli eventuali scontenti o agli acquirenti: “Chi vuole un giocatore della Lazio, e se lui stesso vuole andare via, allora deve bussare alla nostra porta. Noi decideremo se aprire o meno, ma comunque chi va via lo fa solo alle condizioni che voglio io. Se uno non ha i soldi, allora non può comprare. Punto. A casa nostra comandiamo noi. E diciamo che ci siamo creati una certa credibilità a casa degli altri”. Parole e pensiero di Claudio Lotito.