Consigli fantacalcio, 7 giocatori da evitare per i quarti di finale del fantamondiale

Consigli fantacalcio, 7 giocatori da evitare per i quarti di finale del fantamondiale

Dubbi su chi schierare al fantacalcio? Ecco i giocatori sconsigliati per fare bene ai quarti di finale del fantamondiale di Russia 2018

Se per vincere una partita alla produttività in zona gol bisogna integrare la solidità difensiva, al fantacalcio in generale, e al fantamondiale nello specifico, bisogna schierare giocatori da bonus, ma anche evitare di impiegare quelli che potrebbero prendere brutti voti, magari conditi anche da qualche malus.

Ecco allora chi potrebbe rivelarsi un flop per i quarti di finale di Russia 2018:

Fagner (Brasile-Belgio, venerdì 6 luglio ore 20:00)

Chiamato a scendere in campo a partire dalla seconda giornata di questi Mondiali per l’infortunio di Danilo (dopo quello di Dani Alves che gli aveva dato la possibilità d’esser convocato), il terzino del Corinthians non ha mai brillato, collezionando due 6 e un 5,5 in pagella.

Stavolta, il suo compito sarà ancora più difficile dei precedenti. Sulla sua fascia attaccherà infatti Eden Hazard, uno dei migliori calciatori nel suo ruolo, reduce da un 7 più assist agli ottavi contro il Giappone. Se avete preso l’intero pacchetto di terzini destri verdeoro all’asta, considerate di lasciarli fuori entrambi per questa giornata.

Yuri Zhirkov (Russia-Croazia, sabato 7 luglio ore 20:00)

Dovesse rientrare nel 5-3-1-1 del ct Cherchesov, l’esterno sinistro dello Zenit avrebbe il compito di marcare uno dei giocatori più in forma del torneo: Ante Rebic. L’ex viola è infatti una delle sorprese di questa competizione e, dopo aver segnato all’Argentina ed esser stato il miglior giocatore croato di movimento agli ottavi contro la Danimarca, proverà a trovare conferma per portare alle semifinale la sua Nazionale.

A 34 anni e schierato in una posizione più arretrata di quella a lui solitamente riservata, Zhirkov potrebbe subire il moto perpetuo di Rebic sulla sua fascia e concedergli qualche occasione di troppo. Ha avuto problemi al tendine d’Achille e non è neanche sicuro di poter rientrare in tempo. In tal caso, resta comunque sconsigliabile l’impiego del suo sostituto, che sia Granat oppure Kudryashov.

Tutto sui quarti di finale: giorno, orario e dove vederli 

Jan Vertonghen (Brasile-Belgio, venerdì 6 luglio ore 20:00)

Ha trovato il gol contro il Brasile, ma non è un habitué: 9 reti in 105 apparizioni con la sua Nazionale, nessuno negli ultimi tre anni di Premier League. Dalle sue parti orbiterà poi il brasiliano Willian, indiavolato nell’ultima contro il Messico (voto 7,5 più assist) e sopratutto calciatore molto veloce. Per il difensore del Tottenham sarà molto complicato resistere ai suoi dribbling.

Albin Ekdal (Svezia-Inghilterra, sabato 7 luglio ore 16:00)

La conoscenza svedese della nostra Serie A, con un passato tra Juventus, Siena, Bologna e Cagliari, non ha affatto brillato agli ottavi contro la Svizzera, meritando un’insufficienza piena (voto 5). Giocando all’interno di un sistema basato su una strenua difesa della propria porta, anche e soprattutto contro l’Inghilterra saranno messe alla prova le sue abilità in fase di non possesso.

Davanti a sé troverà infatti due mezzali di incursione come Lingard e Alli, poco in luce contro la Colombia ma sicuramente volenterosi di riscatto. Le capacità le hanno e la Nazionale dei Tre Leoni vola sulle ali dell’entusiasmo: se avete di meglio, potete lasciare Ekdal in panchina.

Consulta le probabili formazioni dei quarti di finale di Russia 2018

Samuel Umtiti (Uruguay-Francia, venerdì 6 luglio ore 16:00)

Considerato in prospettiva un possibile craque del calcio mondiale, il francese ha in realtà in questa Coppa del Mondo una media appena superiore al 5,3: troppo poco per chi era considerato tra i top nel ruolo.

Se c’è qualcosa dell’Uruguay che la Francia può realmente temere, poi, è proprio la coppia d’attacco. Quando il gioco s’è fatto duro e le partite sono incominciate a contare per davvero, Suarez e Cavani hanno fatto i duri. Voto 7 più assist per il primo, ma soprattutto 8 e doppietta per il secondo contro il Portogallo: Umtiti dovrà essere più che concentrato per non capitolare.

Thomas Meunier (Brasile-Belgio, venerdì 6 luglio ore 20:00)

In realtà il suo Mondiale fino ad ora è stato positivo. All’attivo ci sono due assist, incluso quello che ha chiuso la rimonta agli ottavi contro il Giappone proprio grazie ad una sua galoppata sulla fascia nei minuti di recupero.

Preoccupa invece la marcatura che dovrà sostenere stavolta, unita alle parole da lui stesso rilasciate: “Mi sono allenato con lui e contro di lui per mesi, ma non posso proprio dire di sapere come fermarlo, perché è assolutamente imprevedibile“. Il suo compagno al PSG si chiama Neymar, forse il più talentuoso calciatore rimasto nella competizione. La paura che è stavolta Meunier dovrà preoccuparsi molto meno della fase offensiva e molto più di una complicatissima fase difensiva.

Rodrigo Bentancur (Uruguay-Francia, venerdì 6 luglio ore 16:00)

Schierare il 21enne juventino contro la Francia, se non una follia, è probabilmente un rischio molto grande da correre. Se il centrocampista uruguagio ha finora ben figurato in Russia, il quarto di finale contro la Francia potrebbe essere una prova troppo dura da superare per un giocatore sì talentuoso, ma ancora acerbo.

Dovesse esser schierato nuovamente in posizione più avanzata rispetto a quella occupata in bianconero, Bentancur dovrebbe disfarsi della marcatura di Kanté, giocatore instancabile ed apparentemente dotato del dono dell’ubiquità. Test importante, e molto difficile da superare.

Consigli fantamondiale, i giocatori da schierare per fare bene nei quarti di finale