Juventus, il Codacons non ci sta: “Contratto di Ronaldo immorale”

Juventus, il Codacons non ci sta: “Contratto di Ronaldo immorale”

L’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus continua a scatenare polemiche. Stavolta a intervenire e a dire la sua è il Codacons

L’affare del secolo in tutti in sensi. L’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus infatti continua a muovere a e a scatenare polemiche infinite. A intervenire sull’acquisto del portoghese da parte della società bianconera è stato addirittura il Codacons.

Ronaldo, il parere del Codacons

Dopo l’annuncio dello sciopero da parte degli operai Fca di Melfi, arriva quindi un’altra chiara e netta presa di posizione. Un contratto immorale e vergognoso: è questo il sunto delle dichiarazioni del presidente Carlo Rienzi. Queste le sue parole: “Si tratta di una delle operazioni calcistiche più costose di sempre, come dimostrano 105 milioni di euro pagati per il trasferimento del giocatore, a cui si va a sommare uno stipendio pari a 31 milioni di euro netti a stagione. Cifre record, che però si scontrano con la realtà vissuta da milioni di italiani, sempre più  in difficoltà economica. Non mettiamo assolutamente in dubbio le doti e il valore del giocatore, ma pensiamo che il mondo del calcio sia oramai un qualcosa fuori controllo. I compensi e le operazioni di acquisto dei calciatori hanno raggiunto livelli astronomici, tali da mettere a rischio i bilanci delle società  Ed è per questo motivo che crediamo che la magistratura debba verificare la correttezza dell’operazione Ronaldo, accertandone la sostenibilità ai fini del bilancio della Juventus”. Insomma, il Codacons sembra gettare ulteriore benzina sul fuoco.  Non resta ora che attendere l’eventuale risposta da parte della Juventus.