Sassuolo, Carnevali: “Acerbi vuole andare alla Lazio, manca però l’accordo. Berardi al Milan difficile”

Sassuolo, Carnevali: “Acerbi vuole andare alla Lazio, manca però l’accordo. Berardi al Milan difficile”

L’amministratore delegato del Sassuolo Giovanni Carnevali, ha fatto il punto sulle trattative di mercato dei neroverdi

Sono ore calde in casa Sassuolo. I neroverdi sono infatti scatenati sul mercato e dopo aver ufficializzato diversi colpi negli ultimi giorni, sono pronti a chiudere altre operazione nei giorni a seguire, sia in entrata che in uscita. Proprio dei movimenti in uscita – ai microfoni di Sky Sport – ha parlato l’amministratore delegato del Sassuolo Giovanni Carnevali. Si parte dal caso Acerbi: “Acerbi ha fatto una scelta, noi siamo venuti incontro al giocatore che ha il desiderio di andare alla Lazio, però c’è ancora distanza tra noi e il club biancoceleste. La distanza è poca, ma se non si dovesse colmare il giocatore rimarrebbe. Chi non ha volontà di rimanere al Sassuolo è meglio che vada, ma alle giuste condizioni. Con la Lazio, conoscendo anche Lotito, ogni trattativa è complicata. Noi abbiamo cercato di venire incontro ai desideri di Acerbi e abbiamo abbassato le nostre richieste due volte. Per noi Acerbi è determinante: sappiamo che così non possiamo tenerlo, però non possiamo nemmeno cederlo a condizioni che non siano congrue. Spero che si possa risolvere soprattutto per lui, ma giocare nel Sassuolo deve essere una cosa importante per tutti“.

Oltre a quella del difensore, negli ultimi giorni si è parlato anche della possibile partenza di Berardi: “Credo che col Milan sia difficile perché Berardi è legato a Locatelli. Lui è importante e ci farebbe piacere se rimanesse con noi perché vorremmo farne la bandiera del Sassuolo. Se vuole cambiare e ci sono le giuste condizioni economiche lo faremo, altrimenti se vuole restare con noi saremo felicissimi di continuare insieme il suo percorso di crescita“.

💊 Pillola di Fanta

Nell’ultima stagione Francesco Acerbi è stato un vero e proprio punto di riferimento per la difesa del Sassuolo e per la squadra in generale. Il difensore dei neroverdi ha infatti guidato alla grande la difesa ed è stato l’unico calciatore a non saltare nemmeno una gara di Serie A. Per lui sono infatti arrivate 38 presenze in campionato, nelle quali ha trovato anche un assist. HIGHLANDER