Consigli fantacalcio, 10 sorprese da prendere a 1 all’asta

Consigli fantacalcio, 10 sorprese da prendere a 1 all’asta

Da Spinazzola a Pessina, passando per Pinamonti ed Edera: ecco quali sono le 10 possibili sorprese da prendere a uno all’asta

La nuova stagione di Serie A è ormai alle porte, il che vuol dire che si avvicina anche l’inizio del fantacalcio. Fantacalcio che quest’anno, con l’approdo in Italia di diversi calciatori importanti come Cristiano Ronaldo (tanto per citarne uno), sarà ancora più interessante. Per puntare però a calciatori come il portoghese, bisognerà fare un po’ di economia con il resto della squadra, trovando calciatori da prendere a poco e che potrebbero rivelarsi delle ottime sorprese, un po’ come Luis Alberto la scorsa stagione per intenderci. Ecco dunque quali potrebbero essere le 10 sorprese da prendere a 1 all’asta.

Matteo Pessina – Atalanta

Nelle ultime stagioni l’Atalanta ha dimostrato di essere una vera e propria fornace di talenti, sono diversi infatti i calciatori esplosi sotto la gestione di Gasperini che oggi giocano nei vari top club di Serie A: da Conti a Spinazzola, passandro per Gagliardini, Caldara e Cristante. Il prossimo potrebbe essere proprio Pessina. Arrivato a Bergamo dopo una buona stagione in Serie B con lo Spezia, Pessina si è già messo in mostra nel precampionato, disputando delle ottime partite nei preliminari di Europa League. Anche se non sarà titolare (almeno all’inizio), giudicando dal precampionato lo spazio a dispozione di Pessina sarà parecchio. Se un tecnico come Gasperini gli ha già concesso tutto questo spazio poi, un motivo ci sarà.

Mattias Svanberg – Bologna

Da molti definito uno dei più promettenti classe ’99 in circolazione, il centrocampista svedese arriva dopo una discreta stagione al Malmo, nella quale ha totalizzato tre gol e quattro assist. Non parte con i galloni da titolare ma nel corso della stagione potrebbe ritagliarsi un ruolo importante nel centrocampo di Inzaghi.

David Hancko – Fiorentina

Parte leggermente dietro ai titolari nelle gerarchie di Pioli, ma il giovane difensore classe ’97 potrebbe ben presto dare del filo da torcere al tecnico dei viola. Preferisce il ruolo di difensore centrale ma all’occorrenza potrebbe anche ricoprire quello di terzino sinistro. Nella sua breve carriera inoltre ha già portato a casa un bel po’ di bonus, solo la scorsa stagione per lui quattro gol e quattro assist, la maggior parte dei quali trovati proprio nel ruolo di difensore centrale.

Andrea Pinamonti – Frosinone

Al termine di una stagione vissuta tra primavera e prima squadra dell’Inter, il giovane attaccante classe ’99 approda al Frosinone alla ricerca di minuti preziosi. Anche se parte dietro agli altri compagni di reparto, potrebbe sfruttare le poche occasioni grazie alle ottime doti da finalizzatore. La scorsa stagione ha infatti trovato ben sette gol in appena 11 presenze, diverse delle quali per meno di 90′ minuti.

Leonardo Spinazzola – Juventus

Dopo due buone stagioni all’Atalanta, arriva alla Juventus per prendere il posto lasciato libero da Asamoah. Anche se il titolare della fascia sinistra bianconera resta Alex Sandro, c’è da considerare che i bianconeri giocano tre competizioni e che a causa del calo avuto nell’ultima stagione, il brasiliano è rimasto spesso fuori. Non appena sarà disponibile, Spinazzola potrebbe dunque collezzionare un bel po’ di presenze.

Ante Coric – Roma

Uno dei migliori colpi in prospettiva fatti dalla Roma nell’ultima campagna trasferimenti. Trequartista croato dal piede buono e dall’ottima tecnica, Coric potrebbe riuscire anche a ritagliarsi un ruolo importante nel corso della stagione, anche grazie alle tante partite che dovranno disputare i giallorossi partecipando a tre competizioni. La concorrenza è tanta, ma prendendolo a 1 è un rischio che potete correre.

Alessandro Rossi – Lazio

Il reparto offensivo della Lazio non è molto affollato e nel precampionato il giovane Rossi ha dimostrato buone cose, che potrebbero permettergli di trovare spazio nel corso della stagione. Giocando anche l’Europa League infatti, i biancocelesti avranno bisogno ogni tanto di far riposare i titolarissimi. Anche se nella scorsa stagione, giocando da punta centrale, ha trovato appena tre gol e tre assist in 27 presenze con la Salernitana, la Serie A potrebbe stimolarlo maggiormente.

Ronaldo Vieira – Sampdoria

Arrivato per sostituire il partente Lucas Torreira, il centrocampista inglese dal triplo passaporto potrebbe essere una delle rivelazioni del prossimo campionato, proprio come lo è stato l’uruguaiano la scorsa stagione. Anche se non è sicuro del posto da titolare, grazie alla sua tecnica potrebbe ritagliarsi un ruolo importante. L’unica pecca sono i troppi cartellini, ma prenderlo a 1 potrebbe rivelarsi un vero affare.

Simone Edera – Torino

La seconda stagione di Serie A potrebbe essere quella dell’esplosione per il giovane esterno alto italiano, che ha esordito lo scorso anno nel massimo campionato proprio con il Torino. Già nel corso dello scorso campionato ha lasciato intravedere il suo talento, totalizzando anche un gol e un assist in 14 presenze. Anche se la concorrenza quest’anno è aumentata, il suo spazio potrebbe sempre trovarlo.

Felipe Vizeu – Udinese

Attaccante brasiliano classe ’97 in arrivo dal Flamengo, club con il quale ha già trovato 15 gol in 47 presenze, Vizeu potrebbe insidiare Lasagna per una maglia da titolare. A 1 potreste assicurarvi un’ottima punta centrale, dotata di buona tecnica e colpo di testa, grazie ai suoi 184 cm.

Guida all’asta del fantacalcio 2018/19: il manuale pdf per una rosa perfetta. Clicca qui per scaricarla