FANTASCHEDE – Genoa, ecco Krzysztof Piatek: bomber polacco sulle orme di Lewa

FANTASCHEDE – Genoa, ecco Krzysztof Piatek: bomber polacco sulle orme di Lewa

L’attaccante può essere l’uomo della rinascita. Tutto su Krzysztof Piatek per il fantacalcio: ruolo, caratteristiche e inclinazione a bonus, malus e infortuni

Con i suoi 23 anni Piatek può essere considerato il futuro del Genoa. Acquistato per quattro milioni dal Cracovia, già nel pre-campionato il polacco ha stupito tutti a suon di gol e assist. Si trattava solo di amichevoli, pertanto il giovane attaccante sicuramente ha voglia di stupire i tifosi anche in Serie A. La redazione di Calcio d’Angolo ha analizzato il profilo del giocatore: caratteristiche, ruolo, inclinazione a bonus e malus e continuità di rendimento. Tutto, ma proprio tutto, quello che c’è da sapere prima di decidere se comprarlo o meno al fantacalcio.

CHI È KRZYSZTOF PIATEK

Nato l’1 luglio 1995 a Dzierżoniów, in Polonia, Piatek è cresciuto calcisticamente nel Leghia Dzierżoniów, in cui ha militato fino al 2013. A venti anni passa dalla Liga 3 – la nostra Serie D – all’Ekstraklasa dove gioca con la maglia del Lubin. In quattro stagioni segna 18 gol in 85 presenze, nell’estate del 2016 il Cracovia lo acquista per 500 mila euro dal Lubin. Con la più antica società di calcio polacca Piatek dimostra di essere un ottimo attaccante mettendo a referto 32 gol in 65 partite. Il suo avvento al Genoa può portare una ventata di freschezza e, soprattutto di gol, considerando che Pandev e Lapadula lo scorso anno hanno segnato appena 11 gol contro i 21 del polacco.

In nazionale – complice anche il fatto che ha davanti a se attaccanti come Lewandowski e Milik – non ha ancora esordito, ma ha fatto parte dei 35 pre-convocati della spedizione di Russia 2018. Per lui solo dodici presenze nell’under 21 con cui ha realizzato due gol.

FANTACALCIO: RUOLO, CARATTERISTICHE E RENDIMENTO 6

Prima punta classica, nel Cracovia si è affermato grazie al 4-2-3-1 che esaltava le sue caratteristiche da realizzatore. La sua altezza – 183 centimetri – mista a una struttura importante gli consente di avere ottimo gioco di testa. Nell’ultimo anno ha realizzato 21 gol in 36 partite, dimostrando di essere un ottimo bomber. Nel 3-5-2 di Ballardini potrebbe essere il partner ideale di due seconde punte come Pandev o Kouamé, più che di Lapadula.

FANTACALCIO: INDICE DI TITOLARITA’ 6

Almeno inizialmente Piatek dovrebbe partire dalla panchina per fare spazio al duo Lapadula-Kouamé. Nel pre-campionato ha segnato molto, però, e, dopo un periodo di ambientamento, potrebbe entrare in pianta stabile nell’undici rossoblu. L’apprendistato potrebbe essere molto breve. Ballardini stravede per lui e potrebbe gettarlo nella mischia molto presto.

FANTACALCIO: INCLINAZIONE AI BONUS 6,5

Da quando gioca nel Cracovia è sempre andato in doppia cifra. Abile sia con i piedi che con la testa, potrà sfruttare gli assist dalle fasce e quelli dal centrocampo. Non gioca molto per la squadra, ma è un attaccante di razza. Da lui ci si può aspettare la doppia cifra.

FANTACALCIO: FREQUENZA MALUS 6

Negli ultimi due campionatiha rimediato ben 12 ammonizioni: tante se si considera che fa l’attaccante. Basando il suo gioco molto sulle sportellate con i difensori e sul pressing è normale aspettarsi qualche cartellino ogni tanto.

FANTACALCIO: FREQUENZA AGLI INFORTUNI 6,5

In carriera non ha mai subito infortuni di grosso spessore. Pertanto, a meno di scelte tecniche, ci si può aspettare un buon numero di partite.

FANTACALCIO: PRENDERE PIATEK? 6,2

Viene da due ottime stagioni e, nonostante il campionato polacco sia più facile, può far bene anche in Italia. Potrebbe fare qualche panchina all’inizio, ma una volta entrato negli undici titolari c’è un’ottima possibilità che convinca a suon di gol. Può essere preso per pochi crediti e rivelarsi, poi, un’ottima sorpresa.

Caratteristiche: 6
Titolarità: 6
Bonus: 6,5
Malus: 6
Infortuni: 6,5
Fantavalore: 6,2

Il fantavalore è la media aritmetica delle valutazioni assegnate dalla redazione di Calcio d’Angolo alle caratteristiche del giocatore, alla titolarità, alla frequenza dei bonus, alla capacità di evitare malus e all’inclinazione agli infortuni

Consulta tutte le fantaschede dei nuovi arrivati in Serie A