Guida all’asta del fantacalcio, la scheda del Bologna: Inzaghi revolution

Guida all’asta del fantacalcio, la scheda del Bologna: Inzaghi revolution

Addio Verdi, benvenuto Falcinelli. Tutto sul Bologna di Superpippo Inzaghi: formazione tipo, nuovi acquisti e consigli per il fantacalcio

Il Bologna vuole diventare grande, e per questo ha preparato un restyling completo. A partire dall’allenatore: Donadoni aveva sempre raggiunto l’obiettivo stagionale, ma non aveva mai dato l’impressione di provare ad alzare l’asticella. Per questo la dirigenza rossoblu lo ha esonerato, scegliendo di affidarsi ad un vincente per definizione: Filippo Inzaghi. Tanti i cambiamenti in arrivo con il tecnico ex Venezia, a partire dal passaggio al 3-5-2. Il traguardo rimane sempre una salvezza tranquilla, ma con una mentalità più ambiziosa che permetta di costruire un bel progetto negli anni futuri. Il Bologna può infatti godere di una rosa piuttosto giovane: l’età media è di 25,6 anni, ma è decisamente falsata dalle 36 primavere di Rodrigo Palacio.

Principali movimenti di mercato

Il mercato del Bologna è difficile da valutare ad oggi, poiché ricco di scommesse e di giocatori solo intravisti sui grandi palcoscenici. Sicuramente bisognerà fare i conti con alcune cessioni più o meno importanti: Verdi al Napoli, Di Francesco al Sassuolo, Mirante alla Roma, Masina al Watford, Crisetig al Frosinone, Krafth all’Amiens, Falletti al Palermo, Torosidis svincolato. Per contro, però, sono stati ingaggiati alcuni giocatori di ottimo livello: Falcinelli dal Sassuolo, Skorupski dalla Roma, Mattiello dall’Atalanta e Danilo dall’Udinese. A decidere veramente che profilo avranno i rossoblu di Inzaghi, saranno però le diverse scommesse acquistate: Dijks dall’Ajax, Santander dal Copenhagen e soprattutto Svanberg dal Malmo. La rosa è poi stata puntellata con il prestito di Calabresi dalla Roma come centrale di riserva.

Guida all’asta del fantacalcio 2018/19: il manuale pdf per una rosa perfetta. Clicca qui per scaricarla

La formazione tipo

3-5-2: SKORUPSKI; De Maio, Gonzalez, Helander; MATTIELLO, Poli, Pulgar, Dzemaili, DIJKSFALCINELLI, SANTANDER

Variabili di formazione

4-3-3: SKORUPSKI; MATTIELLO, De Maio, Helander, DIJKS; Poli, Pulgar, Dzemaili; Orsolini, Falcinelli, Palacio

Formazioni tipo Serie A: ecco le probabili formazioni delle 20 squadre per la stagione 2018/19

La rosa del Bologna

Portieri: Da Costa, Santurro, Skorupski

Difensori: Calabresi, De Maio, Dijks, Gonzalez, Helander, Mattiello, Mbaye, Paz, Danilo

Centrocampisti: Donsah, Dzemaili, Kingsley, Krejci, Nagy, Poli, Pulgar, Rizzo, Svanberg

Attaccanti: Avenatti, Destro, Falcinelli, Okwonkwo, Orsolini, Palacio, Santander

I nuovi arrivi

Skorupski: potrebbe essere un’opzione molto interessante, soprattutto per completare il trio di portieri.

Mattiello: il giovane scuola Juve si giocherà con Mbaye una maglia da titolare sulla fascia destra. Finora ha incontrato solo difficoltà, soprattutto per colpa dei suoi infortuni. Bologna può essere la piazza giusta per dare continuità a quanto di buono visto con il Chievo.

Dijks: può portare tanta esperienza sulla sinistra, grazie al suo passato in una realtà gloriosa come l’Ajax. Non vede molto la porta ma ha un ottimo feeling con l’assist.

Paz: è un difensore molto duttile, ma difficilmente troverà spazio nel reparto arretrato rossoblu.

Calabresi: prospetto interessante proveniente dalle giovanili giallorosse, potrebbe essere la prima alternativa ai tre centrali titolari.

Danilo: difensore molto esperto, conosce bene la categoria e anche la difesa a 3 di Inzaghi. Può ritagliarsi in poco tempo uno spazio da titolare.

Svanberg: ad appena 19 anni ha già preso parte a 3 campionati svedesi, mettendo insieme la bellezza di 5 gol e 10 assist in 36 partite totali. Non parte da titolare, ma è impossibile che un talento del suo calibro non trovi il uno spazio.

Rizzo: rientra dai prestiti a Spal e Atalanta. In rossoblu rischia di trovare un minutaggio più esiguo.

Santander: non è un bomber di razza, ma è un grande lottatore e se si sblocca può rivelarsi molto interessante in ottica fantacalcistica.

Falcinelli: è il pezzo grosso del mercato del Bologna. In cerca di riscatto dopo le deludenti esperienze al Sassuolo e alla Fiorentina.

I ballottaggi

Danilo-Gonzalez-Helander per due maglie
Djiks-Mbaye
Dzemaili-Donsah
Santander-Palacio-Orsolini per una maglia
Falcinelli-Destro

I tiratori

Rigori: Pulgar, Destro, Falcinelli
Punizioni: Pulgar, Dzemaili
Calci d’angolo: Dzemaili, Krejci

I giocatori consigliati al fantacalcio

Falcinelli: come non voler credere al rilancio dell’attaccante che ha regalato tante soddisfazioni ai fantallenatori ai tempi di Crotone? A Bologna sarà al centro del progetto e avrà alle sue spalle una mediana di assoluta qualità: i presupposti per migliorare lo score dell’anno scorso – 2 miseri gol tra Sassuolo e Fiorentina – ci sono tutti.

Dzemaili: ben noto tra i fantallenatori per i tanti bonus che è capace di portare, anche quest’anno rientra tra i giocatori consigliati. La seconda metà della scorsa stagione e il mondiale hanno confermato che la sua esperienza americana non lo ha rallentato, anzi.

Dijks: acquistato dall’Ajax, può portare tanto in termini di esperienza al Bologna e di bonus ai fantallenatori. Nel 2015-16, la sua migliore stagione in carriera, ha messo a segno ben 9 assist. Puntarci qualche credito potrebbe regalare non poche soddisfazioni

I giocatori sconsigliati al fantacalcio

Rizzo: non è in discussione il valore del giocatore, che anzi alla Spal ha dimostrato qualità e duttilità, quanto lo spazio che potrà trovare. Tutti i ruoli che può interpretare sono già impegnati da una o più alternative di spessore.

Destro: il centravanti è passato da titolare inamovibile a una delle ultime scelte per l’attacco rossoblu. Inzaghi non ne apprezza particolarmente le qualità e i numeri della scorsa stagione non aiuteranno a farlo ricredere. Meglio lasciar perdere.

Donsah: il ragazzone ghanese ha qualità fuori dal comune, ma non rientra tra i preferiti di Inzaghi per il centrocampo. Inoltre, l’infortunio che lo terrà fuori per i primi due mesi è un handicap che potrebbe pesargli per tutta la stagione.

LA POSSIBILE SORPRESA

Svanberg: e chi se non lui? Il gioiellino svedese è ritenuto da molti uno dei ’99 più promettenti in circolazione. Non parte sicuramente da titolare nelle gerarchie di Inzaghi, ma una società attenta alla valorizzazione dei giovani come il Bologna saprà ritagliargli uno spazio adeguato.

Gli infortunati

Donsah: frattura composta del perone. Rientro previsto: fine ottobre.

Consulta le fantaschede dei nuovi arrivati in Serie A