Guida all’asta del fantacalcio, la scheda del Parma: all-in sull’esperienza

Guida all’asta del fantacalcio, la scheda del Parma: all-in sull’esperienza

Squadra molto esperta con qualche eccezione di livello. Tutto sul Parma di D’Aversa: formazione tipo, nuovi acquisti e consigli per il fantacalcio

La gioia della risalita in Serie A dopo tre promozioni di fila. La paura di perdere il massimo campionato per alcuni messaggi spediti da Calaiò ad alcuni giocatori della Spezia. Mesi di fuoco gli ultimi per il Parma, che comunque inizierà la stagione senza penalizzazioni in classifica. Il meno cinque inizialmente attribuito agli emiliani è infatti stato tramutato, dalla Corte Federale d’Appello, in un’ammenda da 20 mila euro. Pericolo scampato dunque per i gialloblu, che restano in ogni caso tra gli indiziati alla retrocessione. La squadra sembra infatti qualitativamente non all’altezza del massimo campionato: attenzione, però, a sottovalutare una società che solo tre anni fa era in Serie D.

Principali movimenti di mercato

L’asse con il Napoli ha caratterizzato il calciomercato del Parma. Dagli azzurri sono infatti arrivati, in prestito, tre pedine fondamentali come Ciciretti, Grassi e Inglese. Acquisto di spessore – vista anche la forte concorrenza – quello di Stulac dal Venezia. Arriva dalla serie cadetta anche Galano, autore di un’ottima stagione lo scorso anno con il Bari. Dal Napoli è arrivato il nuovo portiere titolare Sepe, mentre l’esperienza ad alti livelli è garantita dagli ingressi di Gobbi, Bruno Alves e Luca Rigoni. Il ritorno dall’Inter di Biabiany potrebbe rivelarsi una minestra riscaldata. Dai nerazzurri sono arrivati anche Bastoni e Dimarco, con il secondo che potrebbe ritagliarsi un importante spazio. L’addio più doloroso è quello di Alessandro Lucarelli che, dopo tre promozioni di fila, ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo. Non positiva anche la mancata permanenza di Roberto Insigne (fratello di Lorenzo) protagonista di buone prestazioni lo scorso anno ed ora in forza al Benevento.

Guida all’asta del fantacalcio 2018/19: il manuale pdf per una rosa perfetta. Clicca qui per scaricarla

La formazione tipo

4-3-3: SEPE; Gazzola, Di Cesare, BRUNO ALVESGOBBI; RIGONISTULAC, GRASSI, ; Di Gaudio, INGLESE, CICIRETTI

Variabili di formazione

4-4-1-1: SEPE; Gazzola, Di Cesare, BRUNO ALVES, GOBBI; BIABIANY, STULAC, GRASSI, Di Gaudio; CICIRETTIINGLESE

Formazioni tipo Serie A: ecco le probabili formazioni delle 20 squadre per la stagione 2018/19

La rosa del Parma

Portieri: Frattali, Sepe

Difensori: Alves, Bastoni, Di Cesare, Dimarco, Gagliolo, Gazzola, Gobbi, Iacoponi, Scaglia, Sierralta

Centrocampisti: Barillà, Biabiany, Dezi, Grassi, Rigoni, Scavone, Scozzarella, Stulac

Attaccanti: Baraye, Ceravolo, Ciciretti, Da Cruz, Di Gaudio, Galano, Inglese, Siligardi

I nuovi arrivi

Stulac: centrocampista dalle ottime qualità proveniente dal Venezia, lo sloveno è chiamato a 23 anni al definitivo salto di qualità tra i grandi.

Sepe: dopo anni di naftalina a Napoli, il portiere classe 1991 ha finalmente la sua grande occasione. La speranza del Parma è quella che il giocatore sia rimasto l’ottimo elemento visto nel campionato 2014/15 con l’Empoli.

Bruno Alves: saluta Lucarelli, arriva Bruno Alves. Il centrale portoghese non ha bisogno di presentazioni, ma a 37 anni avrà ancora il passo per giocare in Serie A?

Gobbi: il regalo della società ai tifosi. L’esterno torna a Parma dove ha lasciato un ottimo ricordo: non una vacanza in attesa della pensione (38 anni) ma un’esperienza impegnativa che lo vedrà probabilmente titolare.

Rigoni: l’ennesimo acquisto d’esperienza nel calciomercato del Parma. Qualche anno fa si è messo in mostra come uno dei centrocampisti più prolifici del campionato, a Parma potrebbe ritrovare l’ambiente giusto.

Ciciretti: l’uomo su cui si pongono molte delle speranze di salvezza in casa Parma. Sicuramente è l’elemento potenzialmente più importante della rosa, ma sarà pronto per essere leader?

Galano: l‘ultimo arrivo in casa Parma. Attaccante classe 1991 reduce dalla miglior stagione in carriera (14 reti in 32 gare col Bari). L’incognita è rappresentata dal fatto che non ha ancora disputato una sfida di Serie A.

Biabiany: dopo 137 presenze e 20 reti il francese torna a vestire la maglia del Parma. Il ruolo da titolare potrebbe essere suo, ma negli ultimi tre anni ha realizzato solamente tre centri in 66 partite giocate.

Bastoni: giovane difensore classe 1999 in prestito secco dall’Inter, grande futuro ma per il presente sarà difficile riesca a diventare titolare in una squadra esperta come quella emiliana.

Dimarco: qualche anno fa era uno dei talenti maggiori emergenti in Italia. La sua parentesi in Svizzera, al Sion, non lo ha favorito visto che ha collezionato solamente 10 gare in un anno.

Grassi: l’anno scorso è stato uno dei grandi protagonisti nella salvezza della Spal. Abituato dunque a lottare nei bassifondi della classifica, il centrocampista sarà un titolare indiscusso per D’Aversa.

Inglese: l’acquisto di punta nel calciomercato del Parma. L’anno scorso 12 reti e due assist in 34 gare con il Chievo. Sarà il centravanti titolare e uno dei giocatori più importanti dei crociati.

I ballottaggi

Di Cesare-Gagliolo

Gobbi-Dimarco

Di Gaudio-Biabiany-Galano (per una maglia)

I tiratori

Rigori: Inglese, Ciciretti

Punizioni: Stulac, Ciciretti, Dimarco

Angoli: Stulac, Ciciretti, Dimarco

I giocatori consigliati al fantacalcio

Stulac: il centrocampista ex Venezia sarà un titolare indiscusso nell’11 di D’Aversa. L’anno scorso, in serie cadetta: sei reti, quattro assist e due gialli in 21 presenze. Molto interessante.

Inglese: Per una squadra di medio-bassa classifica un giocatore come Inglese è oro. Il centravanti lo scorso anno ha realizzato 12 reti e due assist in una squadra difensiva come il Chievo, regalando sempre prestazioni di livello.

Gagliolo: l’anno scorso Gagliolo è stato il De Vrij della Serie B: ben sei i suoi gol nelle 37 presenze collezionate con il Parma. Potrebbe però non partire da titolare, vista la concorrenza di Di Cesare.

I giocatori sconsigliati al fantacalcio

Ceravolo: ad oggi è lui il terminale offensivo del Parma. L’anno scorso sette centri in 18 gare. Attenzione però al suo rendimento in Serie A: sei gol in 72 presenze totali.

Di Cesare: difensore vecchio stampo che sopperisce alla mancanza di agilità con l’esperienza. Fallo tattico di qua, ostruzione di là, 95 gialli e 13 rossi in 345 partite in carriera.

Siligardi: ottimo giocatore in Serie B, non di primo piano in Serie A. Un po’ lo stesso destino di Ceravolo quello dell’ala destra classe 1988, che ha messo a referto sette gol e tre assist in 64 presenze nel massimo campionato.

La possibile sorpresa

Rigoni: stagione 2014/15, con la maglia del Palermo, nove centri in 31 partite. E se riavvolgesse il nastro? Certo, ha una buona tradizione con i malus (spesso in doppia cifra di ammonizioni). Ma il fantacalcio si vince con queste scommesse estremamente rischiose.

Gli infortunati

Bastoni: Infortunio al menisco. Data del rientro: da valutare.

Consulta le fantaschede dei nuovi arrivati in Serie A