Inter, è guerra a distanza con Tebas. I nerazzurri passano alle vie legali

Inter, è guerra a distanza con Tebas. I nerazzurri passano alle vie legali

Dopo le pesanti dichiarazioni del numero uno della Liga Spagnola, l’Inter passa al contrattacco, annunciando di voler fare causa

Un affondo pesante con dichiarazioni molto dure. Non ha usato giri di parole il presidente della Liga spagnola Javier Tebas. Quest’ultimo se l’è infatti presa con il Psg, la Juventus e soprattutto con l‘Inter. “La Liga sta perdendo pian piano tutte le sue stelle più importanti. Dobbiamo cbiederci perché ciò sta accadendoCi sono club che stanno inflazionando il mercato, prendendosi i giocatori. In alcune squadre succedono cose che non dovrebbero succedere. Mi riferisco al Psg, ma anche alla Juve con l’acquisto di Cristiano Ronaldo e all’offerta dell’Inter a Modric. I nerazzurri non hanno i soldi per fare acquisti, ma poi offrono al croato una quantità mostruosa di soldi che arrivano da chissà dove“, questo il vero e proprio j’accuse di Tebas, rilasciato ai microfoni del quotidiano spagnolo ‘Abc’.

Inter, si arriva alle vie legali

Non si è fatta ovviamente attendere la replica dell’Inter, arrivata attraverso un breve ma significativo comunicato: “FC Internazionale Milano comunica che adirà le vie legali nei confronti del sig. Javier Tebas a fronte delle dichiarazioni rilasciate nella giornata di oggi agli organi di stampa“. A prendere posizione è stata però anche la Lega: “Le dichiarazioni del presidente de La Liga Javier Tebas ledono l’immagine e mettono in dubbio l’integrità ed il buon operato di due club italiani e della stessa Lega a cui essi, insieme ad altre 18 società, aderiscono. La Lega non può accettare passivamente dichiarazioni che considera alla stregua di strumenti mediatici atti a destabilizzare lo scenario internazionale.” Infine è stato sottolineato e precisato come “i club della Lega operino seguendo i parametri imposti in ogni ambito dai regolamenti nazionali e internazionali“. Insomma, la polemica scatenata da Tebas sembra a dir poco lontana dall’essere chiusa.