Mondiali 2018, tutte le scommesse dei ragazzi di Deschamps in caso di vittoria

Mondiali 2018, tutte le scommesse dei ragazzi di Deschamps in caso di vittoria

Prima dell’inizio del Mondiale qualche giocatore della Francia aveva fatto delle promesse in caso di vittoria finale: ecco chi ora dovrà passare ai fatti

Non era certo un’outsider, ma secondo i bookmakers c’erano diverse selezioni più avanti della Francia per la vittoria del Mondiale di Russia 2018. Persino gli stessi giocatori transalpini, un po’ per gioco e un po’ per stemperare la pressione, avevano voluto lanciare delle scommesse insolite in caso di vittoria finale, un come come nel 2006 accadde a Camoranesi, che dovette poi farsi tagliare il codino da Oddo in diretta durante i festeggiamenti post-trionfo. Scopriamo chi sono i campioni del mondo a dover pagare (o ad aver già pagato) dopo esser tornati vittoriosi dalla campagna di Russia.

Sulle orme di Camoranesi

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, le scommesse sui capelli si dimostrano ancora una volta le più gettonate: sono ben tre i calciatori francesi ad aver voluto promettere un cambio di acconciatura in caso di trionfo. Hanno promesso di rasarsi il centravanti Giroud e il suo compagno (forse in giornata anche di club) Fekir, mentre il neo-colchonero Lemar si è impegnato a tingersi i capelli.

Risultati? Il primo ha scontato la pena facendosi radere a bordopiscina e testimoniando l’avvenuto pagamento della scommessa con foto precedenti, contemporanee e successive alla rasatura. Ancora nessun segnale da parte del trequartista algerino, mentre l’esterno dell’Atletico Madrid ha schiarito la propria cresta rispettando, anche se con moderazione, quanto detto prima della competizione.

I romantici

Più sentimentali le promesse pronunciate da due loro compagni di Nazionale. Il capitano della selezione, il portiere Lloris, si è impegnato nel compiere un giro dei bar della propria città natale, Nizza, in caso di vittoria. Da buon leader, non si tira indietro: “Lo dissi a gennaio e mai avrei pensato che avremmo realizzato il sogno – riporta la rosea – ma l’ho promesso e lo farò. Però senza preavviso e senza clamore, anche perché non ci sia troppa gente intorno“. Insomma, se volete assistere a tale momento, dovrete trasferirvi a Nizza e controllare l’afflusso in ogni bar giorno dopo giorno.

Anche se non c’è bisogno di farlo per ricordare un evento tanto glorioso, il centrocampista Tolisso vedrà costantemente lo splendente oro della Coppa del Mondo tatuato sulla propria pelle. Questa era stata la sua promessa: un tatuaggio dell’ambito trofeo sul proprio braccio. Ancora nessuno sviluppo su questo fronte.

Gli alternativi

Ancora più bizzarre le scommesse piazzate da due conoscenze del calcio italiano. L’ex milanista Rami ha infatti pagato pegno in diretta televisiva sul canale francese Tf1 affrontando in un incontro (poi rivelatosi più una lezione) il campione olimpico di judo Teddy Riner. Il difensore è stato atterrato dal suo rivale, che gli ha poi insegnato come fare lo stesso.

Ancora più vicina alla nostra Serie A la scommessa dello juventino Matuidi, che ha voluto seguire le orme dell’ex tecnico del Crotone Nicola promettendo di percorrere il tragitto tra Parigi e Torino in bicicletta in caso di vittoria. Se quattro anni fa la sconfitta contro la Germania gli evitò di pedalare tra la città natale di Troyes e la capitale (giocava al PSG), stavolta per il centrocampista non ci saranno scuse. Proprio ieri, il calciatore ha affermato di voler tenere fede alla parola data: “Mi tocca farlo, ma dovrò trovare il tempo perché non sarà semplice“. A dividere le due località, in effetti, ci sono ben 717 chilometri e la necessaria traversata delle Alpi (con picco a 2175 metri). Sarà difficile che i bianconeri gli permettano di fare una cosa del genere a stagione in corso, ma chi perde paga.