Fantacalcio, centrali o terzini: quali sono i migliori difensori da prendere all’asta

Fantacalcio, centrali o terzini: quali sono i migliori difensori da prendere all’asta

Solidità o dinamismo, corse sul fondo e assist oppure inzuccate su calcio d’angolo: cosa scegliere per la difesa della vostra fantasquadra

Una difesa low-cost, una ricca di talento oppure equilibrata, per non esagerare né dall’una né dall’altra parte. Questo è solo uno dei mille dubbi con cui un fantallenatore ha a che fare prima e durante l’asta del fantacalcio, e non è neanche l’unico riguardante il reparto arretrato. No, perché da sempre ci si chiede se sia meglio puntare sui terzini, più spesso presenti in zona pericolosa e maggiormente portati all’assist, oppure sui difensori centrali, che spesso vanno a saltare sugli angoli ma che forse sono anche più a rischio malus. Rispondono le prime tre giornate di questa Serie A 2018-19 (da tenere a mente che la Gazzetta inserisce il voto 6 nella media dei giocatori che hanno saltato la prima giornata per la tragedia di Genova).

I migliori

Chi ci sarà in testa alla classifica dei difensori per fantamedia: un terzino o un centrale? Con 2 presenze nelle prime tre giornate, ad aprire le danze c’è l’esterno belga Castagne, in forza all’Atalanta. Con una media voto del 6,25 e il gol segnato contro la Roma, il classe ’95 orobico ha raggiunto infatti la fantamedia dell’8,5, che difficilmente confermerà nelle prossime uscite ma che comunque è un dato interessante per un calciatore da molti snobbato per via della concorrenza di Hateboer.

Sul secondo gradino del podio si posiziona Florenzi, anche lui a quota 2 presenze e un gol con la sua Roma. Per via dell’ammonizione rimediata contro il Torino, la fantamedia del laterale è però dell’8,25. La medaglia di bronzo va invece a Lirola del Sassuolo, che chiude a 8,16 un podio costituito da soli difensori laterali. Proprio quando la risposta sembra arrivare con certezza, ecco però che la classifica prosegue citando Milenkovic (7,83), N’Koulou (7,83), Manolas (7,66), De Vrij (7,66) e G. Ferrari (7,5) rimettendo tutto nuovamente in dubbio.

I peggiori

Se la parte alta della classifica non aiuta a raggiungere un verdetto quanto più possibile obiettivo, potrebbe dunque aiutare l’analisi dei fanalini di coda. All’ultimo posto si piazza il neo-acquisto brasiliano del Sassuolo Marlon (centrale), reo di aver meritato un cartellino rosso già all’esordio coi neroverdi costatogli la “fantamedia” del 4 secco. A completare il podio ci sono Goldaniga del Frosinone e Miranda dell’Inter: entrambi centrali, entrambi meritevoli di un bel 4,5, ma entrambi presenti (come Marlon) in una sola delle tre giornate di campionato.

Gli ultimi tre ad aver disputato almeno due delle tre partite sono Dalbert, Bani e Spolli (un terzino e due centrali, tutti sotto il 5), mentre i peggiori ad esser sempre scesi in campo sono Djimsiti, Koulibaly e Gobbi (sempre un terzino e due centrali, tra il 5 e il 5,33).

Conclusioni

Se tra i migliori c’è un sostanziale equilibrio con un leggero scarto a favore dei difensori laterali, tra i peggiori questa tendenza è perlopiù confermata. Le attenuanti che ci spingono però a non sbilanciarci dichiarando un vincitore definitivo sono però diverse. Innanzitutto sono state giocate solo 3 partite, troppo poco per fornire un database esaustivo e anche per far influire in maniera concreta i bonus derivanti dagli assist (i +1 alzano la fantamedia molto meno dei +3, ma alla lunga è più facile per un terzino completare più assist che per un centrale segnare più gol). Il margine troppo sottile tra gli e gli altri riscontrato sia dall’alto che dal basso di questa speciale classifica non permette inoltre di stabilire con certezza la superiorità fantacalcistica di un ruolo sull’altro e ci spinge solamente a cominciare a farci un’idea.

Arrivare a conclusioni parziali, poi, è altrettanto complicato. Sarebbe infatti quantomeno utile poter sconsigliare l’acquisto dei centrali delle piccole o consigliare ad occhi chiusi quello dei terzini delle big, ma anche in questo caso le statistiche non ci aiutano molto. Nei primi posti troviamo infatti elementi di squadre dagli obiettivi più diversi come Atalanta, Roma e Sassuolo mentre in coda troviamo centrali top come Koulibaly e Miranda alla pari di terzini delle piccole come Jaroszynski o Gobbi. La verità assoluta è difficile da trovare con così poco materiale, ma quanto meno ci siano potuti fare una prima idea. Ma la sfida al fantacalcio tra terzini e difensori centrali non finisce di certo qui.